Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Hockey Trissino rinforza il pacchetto arretrato: da Breganze in arrivo Stefano “Bomba” Dal Santo!

Dopo l’ufficializzazione di Garcia dall’Oliverense, il club bluceleste rende noto il secondo rinforzo per la squadra di Sergio Silva: “Si tratta della mia prima esperienza lontano da Breganze: ho una carica incredibile da trasmettere sul campo, per aiutare i miei compagni e per far affezionare i tifosi”

 

TRISSINO (VI) – Arriva “Bomba”! Questo infatti è il soprannome di Stefano Dal Santo, il secondo arrivo ufficiale in casa GS Hockey Trissino. Dopo l’ufficializzazione di Emanuel Garcia in arrivo dall’Oliverense, infatti, il club bluceleste ha reso noto l’accordo raggiunto con il difensore ex Breganze, che dunque arriverà al Pala Dante per rinforzare il pacchetto arretrato della squadra affidata a Sergio Silva. Dal Santo è nato a Thiene nel 1993, è un difensore molto forte e grintoso, e nel su percorso formativo ha svolto tutta la trafila delle giovanili del Breganze, dove ha vinto 2 Coppe Italia giovanili e partecipando a varie finali scudetto. Dal 2009 ad oggi è stato un punto di forza della prima squadra rossonera in Serie A1, con cui ha conquistato 2 Coppe Italia, 1 Supercoppa Italiana, ed ha conquistato lodevoli risultati in Coppa Cers ed Eurolega. Ampio il suo curriculum con la maglia azzurra: nelle nazionali giovanili ha conquistato tra gli altri il successo al Torneo Internazionale di Sarzana nel 2006 e 2007, il secondo posto all’Europeo U17 di Bassano nel 2009, il secondo posto all’Europeo U20 di Viareggio nel 2010, il terzo posto nel Mondiale U20 nel 2011 a Barcelos, e la partecipazione alla Coppa Delle Nazioni con la Nazionale Senior a Montreux nel 2018.

LA SCHEDA

NOME: Stefano

COGNOME: Dal Santo

DATA E LUOGO DI NASCITA: 14.02.1993 Thiene

RUOLO: difensore 

SOPRANNOME: Bomba

CURRICULUM SPORTIVO (NEI CLUB): 

- vincitore COPPA ITALIA 2014/2015 e 2018/2019

- vincitore SUPERCOPPA ITALIANA 2015/2016

- finalista coppa CERS 2013/2014

- semifinalista EUROLEGA 2014/2015

- semifinalista coppa CERS 2017/2018

CURRICULUM SPORTIVO (NELLA NAZIONALE) CON RELATIVI SUCCESSI

- TORNEO INTERNAZIONALE DI SARZANA U14 (2006 e 2007)

- EUROPEO U17 (2008) secondi classificati (Bassano del Grappa)

- EUROPEO U17 (2009) quarti classificati (Dinan)

- EUROPEO U20 (2010) secondi classificati (Viareggio)

- MONDIALI U20 (2011) terzi classificati ( Barcelos )

- EUROPEO U20 (2012)  (Saint-Omer)

- COPPA LATINA U23 (2012) (Vilanova i la Geltrù)

- COPPA DELLE NAZIONI Senior (2017/2018) (Montreux)

 

INTERVISTA

Stefano Dal Santo, benvenuto! Sei un acquisto ufficiale dell’Hockey Trissino 2019/20: che sensazioni provi nell’aver definito l’accordo con la società?

“Sono molto felice di aver trovato l’accordo con Trissino, ho parlato con l’allenatore Sergio Silvia e con gli addetti ai lavori e dopo avermi illustrato il progetto l’ho accolto con entusiasmo. Approfitto per ringraziare entrambi per l’interesse dimostrato nei miei confronti”.

Quali sono state le motivazioni che ti hanno portato a scegliere questa soluzione rispetto ad altre opportunità che avevi avuto?

“Quest’anno avevo già parlato con l’Hockey Breganze ed ero vicino ad un accordo, ma poi le cose sono improvvisamente cambiate per una serie di fattori. Avevo sentito che Sergio Silva veniva ad allenare l’Hockey Trissino e conoscendolo, in quanto ex compagno di squadra nel Breganze, appena ho saputo dell’interesse nei miei confronti ho deciso di cambiare, perché mi piace il suo carisma e penso potrà essere un valido allenatore per condurre questo Trissino”.

Con che spirito ti appresti ad iniziare questa nuova avventura col Trissino?

“Dopo 10 anni non è mai facile lasciare la propria squadra in cui si è cresciuti anche perché Breganze in un certo senso è casa mia, ma penso sia un’ottima occasione questa, per me, per farmi conoscere anche al di fuori di Breganze. Lo spirito resterà il solito che mi caratterizza fin da quando ho iniziato la prima stagione in Serie A1 anche se cambierò i colori della maglia: sono un lavoratore, mi piace allenarmi e cercare di migliorare sempre mettendomi a servizio della squadra. Ho visto negli anni che questo atteggiamento poi ripaga”.

Che idea ti sei fatto della squadra che sta nascendo?

“Subito ho chiesto informazioni su come si stava formando il roster, perché si parlava di arrivi importanti ed una rosa completa e molto competitiva. Mi è stata poi confermata dalla dirigenza e questa cosa mi rende ancora più entusiasta. Ho avuto la fortuna di giocare ed allenarmi insieme a giocatori importanti sul mondo hockeistico e da loro cercavo sempre di apprendere qualcosa per la mia crescita personale. A 26 anni sono sempre disposto ad imparare da altri giocatori qualcosa di nuovo e a dare il mio contributo per la crescita collettiva della squadra”.

Quale dovrà essere l’ambizione con cui scenderà in campo il Trissino 2019-20?

“Sulla carta non ci si può nascondere, è stata formata una rosa molto competitiva che dovrà essere protagonista del campionato. Poi starà a noi giocatori e all’allenatore, con il lavoro e la determinazione, raccogliere più vittorie possibili”. 

Per quei pochi che non ti dovessero ancora conoscere, come descriveresti il Dal Santo dentro e fuori dal campo?

“Dal Santo, o più comunemente conosciuto come Bomba, è un ragazzo semplice e professionale. Fare della propria passione un lavoro è una vera fortuna, quindi penso sia il minimo ripagare questa fortuna con il massimo impegno e serietà. In pista sono un lottatore e cerco sempre di aiutare i compagni. Per 5 anni ho anche seguito i bambini del Mini Hockey/U11, dando con felicità il mio contributo ripagato sempre dai bimbi con allegria. Fuori dalla pista ho da poco, assieme al mio migliore amico Gnata la passione per le Harley Davidson con le quali ci divertiamo finita la stagione sportiva. Ho una compagna, Giorgia, con la quale sto creando il nostro futuro e che ringrazio per essermi sempre stata accanto in questi mesi e motivato ancor di più nell’intraprendere questa nuova avventura con il GS Hockey Trissino”. 

Che messaggio ti senti di lanciare ai tifosi del Trissino per essere presenti in massa al Pala Dante nella prossima stagione?

“Ai tifosi voglio dire che noi giocatori e staff lavoreremo ogni settimana al massimo per vincere ogni singola partita. Dire che vinceremo tutte le partite o tutte le competizioni a cui parteciperemo non ha senso, ma quello che si noterà sicuramente sarà l’impegno e la volontà di vincere sempre e regalare a Trissino una stagione da ricordare. Nel mio piccolo ho avuto la fortuna di vincere qualche competizione e questo anche grazie ai tifosi che accorrevano al palazzetto per sostenerci. Quindi vi invito a partecipare in modo massiccio e caloroso al Pala Dante e tifare tutti assieme l’Hockey Trissino”.