Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

foto copertina sabatoPiove e fa freddo oggi a Pesaro ma all’interno del maestoso impianto dell’Adriatic Arena la temperatura è sempre più rovente per il crescendo agonistico dei Campionati italiani di Pattinaggio Velocità indoor, arrivati alla seconda giornata di gare, prima tappa di un’intensa stagione agonistica e banco di prova per i grandi traguardo dell’anno per il pattinaggio velocità, in primis quello olimpico degli Youth Olimpic Games di Buenos Aires ’18.

La formula è ormai collaudata dall’esperienza consolidata nell’ultimo triennio, nel quale la Federazione - qui rappresentata dal vice Presidente federale Michele Grandolfo e dai Consiglieri Leandro Naroli e, in quota atleti, Sandro Cipriani – ha scelto la cittadina marchigiana come sede degli indoor. E la risposta del pubblico ne è la migliore riprova: erano infatti moltissimi gli appassionati che hanno affollato entusiasti gli spalti dell’astronave.
Oggi toccava alle gare sui 2000 metri a punti della categoria Ragazzi ed alle gare in linea sui 1000 metri per l’assegnazione dei titoli tricolori nelle categorie Allievi, Junior e Senior, ed abbiamo osservato il CT della nazionale Massimiliano Presti, che segue con attenzione i suoi atleti in ogni occasione utile, prendere numerosi appunti dagli spalti.
Le prime medaglie d’oro della giornata vengono assegnate nella gara classica sul chilometro, otto giri di pista che valgono l’oro sui 1000 mt. che, ricordiamo soprattutto per la categoria Juniores, è una delle tre gare buone per la conquista del titolo olimpico.
Qui i primi a competere sono gli Allievi, dove tra le femmine Sofia Saronni della ASD Bellusco vince l’oro, mentre tra i maschi e Ricardo Trillocco della Pattinatori Piombinesi a portarsi a casa il secondo tricolore a questi campionati.
Molto interessanti anche la gare degli Junior con Laura Peveri della Redblack Roller Team di Cremona che bissa il successo sui 3 giri sprint di ieri ed entra di diritto, insieme alla due volte campionessa mondiale Anais Pedroni, nel novero delle candidate alla qualificazione olimpica che avverrà, lo ricordiamo, in base ai piazzamenti ai prossimi mondiali olandesi sui 500,1000 e 5000 mt. Tra gli uomini vince Francesco Palumbo che i 5 cerchi ce li ha già in società essendo tesserato per l’ASD Olimpiade Pattinatori Siracusa!
A seguire sui 2000 metri a punti Ragazzi, se mettono al collo la medaglia d’oro rispettivamente Sofia Crippa dello Skating Concorezzo (MB), e Leopoldo La Rosa dei Diavoli Rossi di Catania.
Infine, a chiusura della giornata, tornano i 1000 metri dove vince la coppia senese della (Mens sana in corpore sano), con una brava Giorgia Bormida che riesce a tornare al successo superando Laura Brandolini e Ginevra Vezzi, mentre nulla possono contro l’esplosivo Duccio Marsili - anche lui al secondo titolo - il siracusano Roberto Fiorito ed il marchigiano Matteo Angeletti.
Le finali di domani prevedono l’assegnazione dei titoli nelle classiche gare delle Americane a squadre che, come sempre, saranno interamente visibili in diretta streaming sulla FisrTv, da quest’anno arricchita, in via sperimentale, dal commento tecnico alle immagini. Da ieri sono due le voci narranti dell’evento indoor pesarese: il grande ex atleta Patrizio Triberio via web, e, in pista, lo storico speaker ufficiale della Corsa Sergio Scipioni.
Guarda qui sulla bacheca virtuale tutti i risultati ed i fotofinish di oggi 


3 febbraio 2018

Foto by Artfotostudio

 

 

logo1-fihplogo2-fihpfirsnlogo4-fihp