Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

foto copertina 8 settembreGli azzurri del CT Presti conquistano altre 4 medaglie nella seconda giornata dei Campionati mondiali su Strada

Seconda giornata di gare su Strada e sei titoli in palio, anche oggi alternati tra gare lunghe e di velocità, per i ragazzi azzurri scelti dal CT Massimiliano Presti che sembra azzeccarle tutte.
Sono infatti quattro le medaglie conquistate dall’Italia e con quelle di ieri arriviamo a 2 ori, 1 argento e 5 bronzi non male in attesa delle americane e della gara sul giro di domani.
Il primo oro assegnato in giornata è quello della 20.000 meri con in pista Beatrice Fausti e Veronica Luciani con quest’ultima che incrementa il medagliere della Corsa andandosi a prendere, con una gran volata in rimonta con cui supera una delle due colombiane senza però raggiungere l'altra, una meritatissimo argento e la Fausti ottima sesta.
Nel maschile il fresco due volte campione del mondo pista Daniele Di Stefano esce a quattro giri dalla fine della gara per squalifica, con l’altro azzurro Gabriele Galli che, 4° e sfinito sul traguardo, sembra solo accarezzare la medaglia che invece gli arriva in extremis per una squalifica. E’ lui la sorpresa del giorno, ripagando la fiducia del Ct che lo aveva selezionato in extremis.
Poi c’è Lei, la regina della Corsa, dalla storia alla leggenda del pattinaggio! Mai la scelta di una portabandiera è stata così indovinata, quasi doverosa, e Francesca Lollobrigida non fa di tutto per onorarla, di più! Non vince, stravince la 10.000 metri punti e conquista il suo 12° titolo mondiale della carriera. Il CT Presti, quasi più contento lui per il meraviglioso oro, non trova altri aggettivi per la Lollo se non definirla extraterrestre, li trova però per la Brandolini di cui apprezza il prezioso contributo dato alla gara.
Altra piccola impresa nella gara maschile di Daniel Niero che bissa il bronzo di ieri, solo 27° l’altro azzurro Mareschi. Daniel ha controllato tutta la gara e il terzo posto forse gli sta un po’stretto, considerando che ancora ai meno 7 era primo e non è riucito a controllare la fuga del tedesco, mentre il risultato di Mareschi appare condizionato da un disturbo al tibiale che non gli consente mai di entrare mai in gara.
Si chiude con la gara sprint One lap, sul giro di pista lunga 500 metri, dove però non ci sono italiani in finale, infatti nelle qualifiche della mattinata Bongiorno non supera il primo turno, Bonecchi vince la prima prova ed esce in semifinale, mentre tra gli uomini nulla da fare per Sargoni ancora fuori con il jolly Marsili che arriva in una semifinale quasi impossibile dove comunque finisce subito dietro agli uomini jet di questo campionato.
Domani, giornata di chiusura della Strada, è il tempo delle americane del Lone lap per gli junior.
Sulle pagine dedicate del sito FISR e sui social federali sarà garantita la copertura integrale dell’evento con continui aggiornamenti che consentiranno a tutti gli appassionati del tricolore di conoscere in tempo reale i risultati, le medaglie ed il medagliere dei nostri azzurri.
Potrai consultare qui risultati, tabellini, comunicati stampa, foto e video della Corsa ftp://firsftp.enetres.net/FISR/Corsa/

FORZA AZZURRI!

 

 

Nanjing 8 settembre 2017

logo1-fihplogo2-fihpfirsnlogo4-fihp