Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
FIHPL’ultima giornata di gare freestyle ha regalato un grande show con le emozionanti finali di Battle Senior e Free Jump.
 
La giornata si è aperta con la Battle Senior donne, le cui finali sono state dominate da pattinatrici europee, specialmente russe. 
 
La seconda grande finale in programma per la giornata è stata quella della Battle Senior Men, in cui hanno gareggiato Valerio Degli Agostini e Lorenzo Demuru, Sergey Timchenko (RUS) e Zhang Hao (CHN). 
Zhang Hao e Sergey Timchenko hanno eseguito run abbastanza simili in cui la velocità e la forza sono state le caratteristiche salienti. Hanno subito sottolineato la loro superiorità presentando combinazioni di trick di livello altissimo: da wheeling a toe christie e da rotazioni a toe christie, eseguendole con velocità e precisione. Ottengono rispettivamente il primo e il secondo posto. I due italiani in gara eseguono una buona varietà di passi ma alcune interruzioni e qualche errore gli sbarra la strada verso i gradini più alti del podio. Valerio si classifica terzo, mentre Lorenzo Demuru 4°. 
 
Alessandro Lissoni e Lorenzo Guslandi invece finiscono in consolation final. In questa finale giocano tutte le loro carte migliori e sfidano i francesi Menard e Lebois. Alessandro è il vincitore di questa consolation final e si classifica 5°: le sue run presentano trick e combo solide, eseguite con grande stabilità e precisione.
Lorenzo invece esegue una prima run ottima con una combo wheeling-toe christie molto fluida e sfodera un last trick molto preciso. Purtroppo questo non bilancia una seconda run con sbilanciamenti e coni abbattuti e termina la sua gara al 7° posto. 
 
L’ultima gara in programma per il Freestyle ai World Roller Games è stato il Free Jump e probabilmente è stata la gara più emozionante di questo evento. Straordinari risultati sono arrivati dall’Africa con due atleti d’oro alla loro prima partecipazione a un mondiale. 
 
Nella categoria femminile Awa Balde (SEN) è riuscita a superare il record mondiale imposto dalla francese Maeliss Conan di 1m19, saltando 1m25 e vincendo la gara. La campionessa mondiale uscente, Maeliss Conan (FRA) invece, commette due errori a 1m18 e ottiene la medaglia d’argento mentre la spagnola Marina Argibay Oliveras fallisce due salti a 1m15 e si aggiudica la medaglia di bronzo. 
 
Anche la medaglia d’oro della categoria maschile viene assegnata a un senegalese: Dame Fall (SEN) la conquista saltando 1m59 dopo una gara serrata con Florian Petitcollin (FRA) che ottiene l’argento. Il nostro saltatore Gianmarco Savi invece si aggiudica la medaglia di bronzo saltando 1m50, mentre Pallazzi Matteo e Demuru Lorenzo, gli altri due italiani in gara, si fermano a 1m30 e ottengono il 6° e 7° posto. 
 

logo1-fihplogo2-fihpfirsnlogo4-fihp