Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

FIHPUna grande Italia travolge la Lettonia 8-1 e conquista la semifinale mondiale ai Mondiali di Nanjing che si stanno disputando nella splendida cornice dei Roller Games. Contro i lettoni c'è partita solo nel primo tempo, chiuso avanti 3-1. Poi nella ripresa gli azzurri dilagano e dominano ampiamente l'incontro. Tripletta per Ustignani. Domani sfida ai campioni in carica della Rep. Ceca.
Vittoria anche per le ragazze che battono 1-0 l'Australia e conquistano la finale per il quinto posto che giocheranno contro la Nuova Zelanda.L'ITALIA MASCHILE SENIOR Una grande Italia travolge una modesta Lettonia nel quarto di finale: finisce 8-1 (3-1 il primo tempo) ma non c'è davvero stata partita fra le due squadre.
Fin dai primi minuti arrivano occasioni a raffica per gli azzurri che però non concretizzano e ne falliscono di clamorose con Lettera e Bellini, al termine di azioni spettacolari. Sullo 0-0 palo della Lettonia con Grauds ma a metà ripresa la partita si sblocca con Tombolato abile a colpire un disco in aria davanti la gabbia, dopo un tiro di Pistellato. Passano appena 10'' e la terza linea azzurra trova il 2-0: polso dalla distanza di Ustignani che si infila rasoterra a fil di palo. Gli avversari accorciano con una precisa conclusione in one timer di Grauds ma è un fuoco di paglia. L'Italia ha il controllo del gioco e ristabilisce le distanze a pochi secondi dallo scadere con Ustignani, abile a raccogliere un rimbalzo scaturito da un suo stesso tiro.
Nella ripresa è accademia pura: i lettoni sono sulle gambe, visibilmente affaticati, mentre l'Italia vola. E' Bellini a salire in cattedra: il talento pisano segna il 4-1 al 23' ed il 5-1 al 27' al termine di due spettacolari coast to coast in cui smarca praticamente tutta la squadra avversaria, portiere compreso. Da qui in poi è Italia show con coach Rela che dà spazio a tutti gli effettivi, compreso il secondo portiere Frigo (entrato a metà ripresa), e trova le ultime reti con Ustignani (hat trick per lui), Barsanti e Tombolato.
Andrea Ustignani: “Abbiamo fatto una bella partita e sono soddisfatto della prestazione della nostra terza linea, abbiamo ingranato bene e siamo riusciti a sbloccare l'incontro. Sono contento della mia prova personale ma se sono riuscito a segnare tre gol è anche grazie alla collaborazione dei miei compagni. Si è vista una bella Italia, posso dire che puntiamo alla medaglia. I quarti di finale sono lo spartiacque di ogni Mondiale e noi abbiamo fatto vedere che ci siamo, carichi e concentrati”.L'ITALIA FEMMINILE SENIOR Una buona Italia concede il bis e batte nuovamente l'Australia, già sconfitta nel girone di qualificazione, e sempre con una rete di scarto: 1-0 il risultato al termine di un match condotto nel gioco dall'inizio alla fine.
L'Australia parte chiusa a quadrato in difesa e lascia l'iniziativa all'Italia che prova a sfondare il sistema difensivo australiano. Dopo vari tentativi la rete arriva con situazione di rebound grazie a Piccinini abile a buttare un dentro un disco vagante dopo una forte conclusione della Zaccherini. L'Italia ha dominio territoriale, basti pensare che Pompanin è chiamata al primo intervento addirittura al 14' dell'incontro. Nel finale di frazione altra ottima occasione con De Rocco ma il goalie è reattivo.
Nella ripresa la chiave tattica non cambia: Australia chiusa a quadrato e più intraprendente in contropiede, Italia che tenta di sfondare il quadrato con conclusioni dalla distanza e rebound. Al 22' ci prova Roccella ma al 24' è la Biondi chiamata ad un buon intervento di scudo dopo uno svarione difensivo. La gara da qui in poi si gioca ad una porta sola ma l'occasione migliore arriva a sorpresa di nuovo all'Australia dopo uno scivolone del portatore di disco italiano: provvidenziale ancora la Biondi. Al 36'30'' la migliore occasione dell'Italia nella ripresa: tiro di Cipriano, deviazione volante della Bisi ma Connan sempre attenta. Nel finale powerplay sterile delle australiane e possesso disco dell'Italia che conquista la finale 5° posto contro la Nuova Zelanda (2-1 alla Francia).
Linda De Rocco: “Non abbiamo fatto la nostra miglior prestazione: siamo partite male e non siamo riuscite a giocare un bell'hockey. Quello che conta però è il risultato e a fine gara il tabellone indicava 1-0 per noi, quindi bene così. Sul futuro sono ottimista: di giocatrici più esperte siamo rimaste in poche ma vedo tanto talento nelle giovani e questo mi fa sperare che il livello italiano continuerà a crescere”. TABELLINO ITALIA MASCHILE SENIORITALIA – LETTONIA 8-1 (p.t. 3-1) Marcatori
Primo tempo: 11'18'' Tombolato (I), 11'39'' Ustignani (I), 13'25'' Grauds (L), 19'49'' Ustignani (I)
Secondo tempo: 23'14'' Bellini (I), 27'25'' Bellini (I), 35'46'' Ustignani (I), 36'21'' Barsanti (I), 37'24'' Tombolato (I)Formazioni
ITALIA: Facchinetti (Frigo); Vendrame, Comencini, Bellini, Lettera, Rossetto, Ferrari, Barsanti, Munari, Dal Ben, Pistellato, Sommadossi, Ustignani, Tombolato, Carrer. All: Rela – Rigoni
LETTONIA: Daksa; Grauds, Cimennans, Batraks, Veispals, Sprukts, Veispals, Klimkans, Purvins, Voitescuks, Taurins. All: Jansone
TABELLINO ITALIA FEMMINILE SENIORAUSTRALIA – ITALIA 0-1 (p.t. 0-1)Marcatori
Primo tempo: 10'34'' Piccinini
Secondo tempo:

Formazioni
AUSTRALIA: Connan; Roberts, Simeon, Grevell, Schultz, Melksham, Carbone, Colombo, Borg, Thelander
ITALIA: Pompanin (Biondi); Zaccherini, Speranza, Beretta, De Rocco, Bisi, Roccella, Raia, Cipriano, Toffano, Piccinini.
All: Ceschini – Gavazzi
LE GARE DI DOMANI DELL'ITALIA (ora locale)
Senior maschile: Repubblica Ceca – Italia ore 17.30Domani tutte le gare della Venue 1 saranno trasmesse dalle ore 8.30 fino alle ore 20.30 su www.rollergames.tv

 

Foto credits Marco Guariglia

 

 

 

logo1-fihplogo2-fihpfirsnlogo4-fihp