Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

hp100 2L'Hockey su Pista italiano si avvicina al secolo di storia e lo fa con un nuovo progetto di programmazione tecnica generale che ispirerà le azioni di tutte le componenti del Settore Tecnico (squadre nazionali, allenatori e arbitri) fino al termine del quadriennio olimpico, nel 2020.

Il Progetto si chiama, non a caso, HP100 ed è stato approvato all'unanimità lo scorso 16 dicembre dal Consiglio Federale. HP100 prosegue e amplia i contenuti del suo predecessore, il progetto "Campioni 2015", che ebbe il grande merito di riportare all'ordine del giorno l'attenzione sull'insegnamento dei fondamentali e che sta alla base del rilancio delle squadre nazionali italiane degli ultimi anni. Il Progetto HP100 è essenzialmente un ambizioso progetto di formazione che ha di nuovo al centro i giovani atleti, ma che coinvolge nel processo formativo tutte le componenti (atleti, tecnici, arbitri, dirigenti), considerando l'Hockey su Pista come sommatoria del contributo positivo di tutti gli attori coinvolti.

L'obiettivo è quello di fare crescere in qualità tutte le componenti dell'Hockey su Pista. Lo strumento principale sono i centri regionali FISR che, nel corso di questa stagione, svolgeranno non soltanto il compito che hanno già di momento di lavoro sul territorio delle squadre nazionali, ma anche quello di luogo di confronto e di scambio tra tutti i soggetti che hanno un ruolo nell'Hockey su Pista.

In questo percorso, un compito di primo piano spetterà alla SIRI, la scuola degli allenatori, poiché è evidente a tutti come un più alto livello tecnico dei nostri giovani atleti passi una migliore capacità dei tecnici dei settori giovanili di insegnare correttamente i gesti tecnici di base. I prossimi mesi saranno dedicati a questo scopo, sfruttando l'esempio pratico del lavoro fatto in pista dagli staff delle squadre nazionali.
HP100 è anche un progetto di coinvolgimento di un ampio numero di persone per il raggiungimento di un obiettivo comune. I centri regionali FISR si svolgono in contemporanea in più regioni italiane, costringendo il sistema-Hockey su Pista a formare e coinvolgere nuove figure in ruoli importanti: squadre nazionali ha costituito sul territorio i propri staff selezionando decine di allenatori, preparatori, responsabili organizzativi; Siri ha individuato, zona per zona, figure che dovranno sovrintendere alla formazione dei tecnici; lo stesso dovranno fare il CUG per la formazione degli arbitri e il settore tecnico per quella dei dirigenti (che mancava da troppo tempo).

Il Progetto HP100 avrà bisogno di un po' di tempo per andare pienamente a regime e, forse, occorrerà aggiustare il tiro come sempre capita quando i progetti passano dalla carta alla pista. Se tutti gli attori coinvolti sapranno fare al meglio la loro parte, l'Hockey su Pista italiano potrà trarne un grandissimo beneficio.

Il Progetto HP100 rappresenta il sunto della programmazione tecnica generale dell'Hockey su Pista italiano. Nelle prossime settimane verrà messo a punto un ulteriore documento che avrà al centro le idee e i progetti per lo sviluppo dell'Hockey su Pista italiano in termini quantitativi e territoriali.

Progetto HP100

hp100 1

 

 

hp100 2

 

hp100 3

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Roma, 21 Dicembre 2017

logo1-fihplogo2-fihpfirsnlogo4-fihp