Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Il Presidente Malagò incontra i campioni azzurri ai mondiali di Novara 2016

Il presidente del Coni Giovanni Malagò ha visitato questa mattina il Pala Igor di Novara, teatro delle competizioni dei Mondiali FIRS di Pattinaggio Artistico a Rotelle in corso fino all’8 ottobre nella città piemontese.
Nel corso della visita, dopo un sopralluogo all’impianto ed alla pista del Pala Igor, Malagò, insieme al nostro Presidente Sabatino Aracu, qui in veste di Presidente Firs, hanno voluto “tuffarsi” in mezzo alla squadra azzurra ed assistere dagli spalti alla competizione del campione del mondo Alessandro Spigai, verso il quale ha ripetutamente lanciato a gran voce incitamenti da vero tifoso.
Infatti l’apprezzamento incondizionato verso le nostre discipline era stato espresso già nel corso della Conferenza stampa - tenuta sui mondiali insieme agli amministratori della città di Novara, organizzatrice dell’evento, al CT Fabio Hollan ed alla campionessa Silvia Stibilj - dove ha ribadito la dichiarazione: “Se l’Italia dovesse nei prossimi anni ospitare le Olimpiadi non avrei nessun problema a proporre il pattinaggio a rotelle come nuova disciplina olimpica. In Italia ci sono 40 mila tesserati in questo sport e noi abbiamo il dovere morale di promuovere lo sport e tentare un’evoluzione del mondo sportivo”.
Alla conferenza sia Malagò che Aracu hanno parlato a lungo dei mondiali in corso, di Olimpiadi ma anche molto del pattinaggio a rotelle, anche in prospettiva della prossima partecipazione di una sua disciplina, lo skatebording, alle Olimpiadi di Tokyo 2020.
Da sottolineare l’importante attestato che è stato riconosciuto dal presidente del Panathlon Club di Novara, Carlo Biroli a Sara Locandro allenatore benemerito, tecnico federale e responsabile SIRI artistico con cui ha vinto 37 medaglie d’oro a cui è stata consegnata una targa.