Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Hockey inline – WRG19 L'Italia maschile perde 2-1 contro la Slovacchia e chiude come l'anno scorso all'ottavo posto.

images/medium/comancio.jpg

Come l'anno scorso, l'Italia chiude il Mondiale all'ottavo posto. Con qualche rimpianto: anche nell' ultimo impegno contro la Slovacchia agli azzurri non ne va bene una, con il gol del definitivo 2-1 subito a 45 secondi dalla sirena. Di fronte ad una squadra sorniona, che ha pensato sostanzialmente a difendersi, l'Italia non capitalizza l'enorme mole di gioco, arrendendosi cinque volte al palo e almeno altrettante alla bravura del portiere slovacco Neumann. “Dispiace soprattutto per i ragazzi – commenta coach Rigoni – questo gruppo vale il podio, siamo usciti dai quarti per un episodio sfortunato e pure oggi il disco non ne voleva sapere di entrare. Nell'albo d'oro si leggerà ottavo posto, chi ha visto le partite sa che questa squadra ha grandi valori tecnici. Ribadisco la necessità di crescere come movimento, per arrivare a certi appuntamenti pronti a livello di intensità. Il talento c'è, altrimenti non giocheremmo alla pari con squadre che sono espressione di campionati più competitivi del nostro. Infine spendo una parola per Comencini, che meritava un altro risultato per chiudere la sua straordinaria carriera in azzurro. So cosa significhi dire addio a questa maglia, ma il suo esempio resta nel gruppo come guida per i più giovani”.

 

La “finalina”è in effetti stregata: in un primo tempo dominato dagli azzurri, sono gli slovacchi a segnare, con Bednaric su rimbalzo in situazione di power play. Lo sforzo dell'Italia produce pali e occasioni, ma solo un gol, di pregevole fattura, sull'asse Vendrame- Lettera: in power play, una devizione sotto misura su assist millimetrico. Gli slovacchi pensano solo ad addormentare la gara e sfruttare rare ripartenze. Tattica intelligente, indicativa del rispetto che induce l'Italia. E anche redditizia, quando all'ultimo minuto Simonic si inventa lo slalom vincente sul lato sinistro dell'attacco e riesce anche a beffare Facchinetti. Finisce 2-1, con molto rammarico.

 

TABELLINO ITALIA MASCHILE

 

ITALIA – SLOVACCHIA 1-2 (p.t. 0-1)

Primo tempo:16.52 Bednaric (S).

Secondo tempo: 11.13 Lettera (I), 19.15 Simonic (S)

 

ITALIA: Facchinetti (Mai). Letizia, Calore, Berthod, Delfino, Barsanti, Bellini, Vendrame, Campulla, Lettera, Rigoni, Ustignani, Comencini, Ferrari, Munari

 

SLOVACCHIA: Neumann (Bohus). Uhnak, Zitnansky, Nechala, Szabo, Juric, Burzala, Mrazik, Trencan, Simonic, Bednaric, Ertel.

Qui i roster dell'Italia senior, maschile e femminile:

http://www.fisr.it/hockey-inline/comunicati-ufficiali/category/317-2018-19.html

 Livescore ufficiale WRG19: 

www.inlinehockey.wrg2019.com

Media assets: https://bit.ly/2NgG1iz

Highlights: www.wrg2019.com/media-video/

SEGUITECI

Su Fisr.it: http://www.fisr.it/hockey-inline/news-hockey-inline.html

Facebook: https://www.facebook.com/fisritalia/

Instagram: https://www.instagram.com/fisritalia

Twitter: https://twitter.com/FISR_news

 

Foto di Vanessa Zenobini