Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Dal ghiaccio alla Nazionale di hockey inline. Il grande salto di Nicola Munari

images/medium/Nicola_Munari_World_inline_hockey.jpg

Al Mondiale asiaghese del 2016 ha tifato l’Italia dagli spati dell’Hodegart, quest’anno con ogni probabilità Nicola Munari indosserà la maglia della Nazionale senior maschile. “Lo scorso anno ho partecipato sia ai World Roller Games di Nanjing, sia ai World Games in Polonia - racconta il difensore agli ordini di coach Rela -. Sono state due esperienze fantastiche, peccato per la Polonia dove non siamo riusciti ad esprimerci al meglio. In Cina, invece, ci siamo guadagnati la finale e un buon argento. In entrambi i casi ho avuto la fortuna di conoscere un gruppo di ragazzi fantastici per cui il bilancio personale rimane assolutamente positivo. La squadra è unita e il clima amichevole”. “Come sono arrivato fino a qui? Ho iniziato da bambino con il ghiaccio e da circa due anni ho provato l’esperienza dell’inline fino ad arrivare a giocare in serie A con gli Asiago Vipers e dal 2016 con la Nazionale - prosegue -. Nella vita lavoro in uno dei tre negozi di scarpe e abbigliamento della mia famiglia, sempre ad Asiago”. E con l’inizio del Mondiale Senior Maschile di Asiago/Roana 2018 ormai alle porte - è in programma dal 22 al 28 luglio -, Nicola Munari fa sapere ai colleghi in maglia azzurra: “Impegniamoci ai raduni, diamo il nostro meglio e lavoriamo sempre di squadra”. 

Foto World Inline Hockey