Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Buenos Aires 2018: buona la prima giornata per gli Azzurri del pattinaggio corsa

images/1-primo-piano/corsa/cover_giorno_1.JPG

Ieri sera ha dato ufficialmente il via all’edizione 2018 dei Giochi Olimpici Giovanili una grandiosa cerimonia di apertura che ha visto Placa de la Republic, la piazza simbolo di Buenos Aires, gremita. Migliaia di persone, circa duecento mila, sono accorse da tutto il mondo per assistere a un evento storico per la capitale argentina. La cerimonia, la prima delle moderne olimpiadi che si è tenuta in strada, ha visto come protagonista l’altissimo obelisco che impera nella piazza e che per l’occasione si è animato di luci, colori, fuochi d’artificio ed è stato palcoscenico per la Forca Bruta, gruppo argentino di strabilianti acrobati molto apprezzati, che hanno dato vita alle rappresentazioni delle discipline protagoniste di questi YOG 2018. Uno spettacolo mozzafiato durato circa 2 ore in cui anche il sindaco della città ospitante Horacio Rodriguez Larreta ha dato il proprio benvenuto a tutte le nazioni, atleti partecipanti e al pubblico presente. E’ stata poi la volta del saluto agli atleti del Presidente del CIO Thomas Bach : “Veniamo tutti da diverse parti del mondo e abbiamo culture diverse. Ma siamo tutti uniti dai valori olimpici di eccellenza, amicizia e rispetto. Guidati da questi valori olimpici, ognuno di voi fa la differenza nello sport e nella vita. Questa esperienza rimarrà con te per tutta la vita”.

Le gare sono iniziate alle 10 del mattino nella pista blu costruita appositamente per l’occasione. Un bellissimo impianto con curve paraboliche sul quale gli junior delle nazionali presenti daranno il loro meglio per ottenere il meritato riconoscimento olimpico, un sogno che diventa realtà.

Le prime competizioni ad andare in scena sono le semifinali della 1000m sprint femminile e maschile. La gara è cosi strutturata: semifinali (due batterie con sette skaters) e la finale (otto skaters). Il primo posto per ogni semifinale e i sei migliori tempi delle due batterie si qualificano per la finale. Partenza positiva per i nostri azzurri in gara: Giorgia Valanzano chiude la gara con un tempo di 1:37.251, seconda solo alla atleta di Cina Taipei Wang Kuanchich, l’azzurra si guadagna la finale. Anche Vincenzo Maiorca ottiene il secondo miglior tempo con 1:29.805 dietro al coreano Cheon Jongjin, entrambi gli italiani accedono quindi alle finali che seguono.

Nella gara decisiva Giorgia Valanzano fa una buona prova e chiude al terzo posto con un tempo di 1:38.540 dietro alla colombiana Gabriela Isabela Rueda Rueda e la francese Honorine Barrault ottenendo 12 punti. Meno fortunato Vincenzo Maiorca che arriva in quinta posizione con un tempo di 1:34.709 ottenendo 10 punti.

1000m sprint Ladies Finale
1 RUEDA RUEDA Gabriela Isabel COL 1:37.177
2 BARRAULT Honorine FRA 1:38.445
3 VALANZANO Giorgia ITA 1:38.540
4 LANGA Nerea ESP 1:38.629
5 WANG Kuanchih TPE 1:38.937
6 OTTO Angelina GER 1:40.491
6 MARIN TORRES Ashly Catalina CHI 1:40.491
8 FERREIRA Carolina POR 1:40.584

1000m Sprint Femminile Finale
1 ANGULO REINA Jhony Andres COL 1:33.355
2 CHEON Jongjin KOR 1:33.452
3 CHEN Tao CHN 1:34.393
4 SCHEPERKAMP Merijn NED 1:34.655
5 MAIORCA Vincenzo ITA 1:34.709
6 SCHELLING Nahuel ARG 1:34.739
7 RODRIGUEZ Gustavo VEN 1:35.056
8 SARMIENTO David ECU 1:35.193

La competizione che segue è la 5000m eliminazione che vede gareggiare 14 atlete e atleti. Bella gara per Giorgia Valanzano che rimane sempre tra le prime posizioni per tutti e 25 i giri arrivando fino al penultimo insieme a Spagna, Colombia e Francia. Proprio all’ultimo giro purtroppo l’azzurra viene eliminata, chiudendo la gara con 11 punti. Attualmente, sommando i 12 punti guadagnati dai risultati della 1000m sprint e gli 11 punti della 5000m eliminazione, Giorgia chiude la prima giornata con un punteggio totale di 23 punti piazzandosi provvisoriamente al quarto posto nel ranking preceduta dalla colombiana Gabriel Isabel Rueda Rueda, dalla francese Honorine Barrault e dalla spagnola Nerea Langa.

5000m Eliminazione Femminile
1 RUEDA RUEDA 1 Gabriela Isabel COL 8:42.500
2 LANGA Nerea ESP 8:44.759
3 BARRAULT Honorine FRA 8:46.228
4 VALANZANO Giorgia ITA
5 ARIAS Maria ECU
6 FERREIRA Carolina POR
7 WANG Kuanchih TPE
8 ILLANES Fernanda ARG
9 OTTO Angelina GER
10 MARIN TORRES Ashly Catalina CHI
11 STOGDALE Giselle AUS
12 LOKVENCOVA Andrea CZE
13 van BEIJNUM Marit NED
14 SRISATHITHA Patjira THA

Chiude questa giornata di gare la 5000m eliminazione per i maschi. Il nostro Vincenzo Maiorca si impone conducendo la gara fin dall’inizio fino a metà competizione, seguito dal francese in un primo momento, poi dall’atleta colombiano e argentino. Da metà gara Colombia, Ecuador e Argentina conducono per qualche distanza ma Maiorca ottiene la testa del gruppo poco dopo e continua a condurre il gruppo. All’ultimo giro all’uscita della prima curva l’azzurro tira la fuga e taglia il traguardo seguito da Colombia e Cina Taipei. Grandiosa prova di Maiorca che con questa vittoria guadagna 14 punti, sommati ai 10 ottenuti dalla 1000m sprint, chiude con un totale di 24 punti e con una seconda posizione nel ranking provvisorio dietro al colombiano Jhony Andres Angulo Reina.

5000m Eliminazione Maschile
1 MAIORCA Vincenzo ITA 8:00.436
2 ANGULO REINA Jhony Andres COL 8:01.137
3 CHANG Chiawei TPE 8:02.677
4 SCHELLING Nahuel ARG
5 CHEN Tao CHN
6 SARMIENTO David ECU
7 SCHEPERKAMP Merijn NED
8 MARDONES Ignacio CHI
9 SUTTELS Jason Jo C BEL
10 CHEON Jongjin KOR
11 FOUSSADIER Ewen FRA
12 GALAR ORRIO Ivan ESP
13 MYINT Alex AUS
14 RODRIGUEZ Gustavo VEN

Vedremo cosa succederà nelle gare 500m sprint di domani. Segui le prove azzurre in live streaming su Olympic Channel a partire dalle 16 (ora italiana) e sui social network FISR.