Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Campionato Elite: domenica inizia la nuova stagione a livello giovanile.

Il Trofeo delle Regioni – Sergio Stella ha fatto un po’ da antipasto all’attività giovanile che, a livello nazionale (ma non solo), inizia domenica 18 novembre.  

Non mancano le novità, come spiega il responsabile di settore per la FISR Fabio Forte: «Il massimo campionato nazionale avrà una nuova dimensione e denominazione: Elite. Sarà riservato agli atleti degli anni 2001 e 2002 con la possibilità di partecipazione, come già in altre categorie, per gli atleti della categoria inferiore e quindi di tutti gli atleti in età Under 16 (2003-2004)». 

Nove le squadre che cercheranno di spodestare dal trono i Campioni d’Italia in carica del Real Torino: Ghosts Padova, Empoli, Cus Verona, Edera Trieste, Progetto Lazio, Cittadella, Milano Quanta, Diavoli Vicenza e, per l’appunto, il Real Torino. Proprio all’ultimo, purtroppo, si è registrato il forfait degli sloveni del Dinamity Horjul. «Troppi malumori sul loro inserimento nel campionato italiano - spiega Forte – e questo, legato a dei problemi recenti ed inaspettati nel loro roster, ha fatto propendere i dirigenti sloveni per un dietrofront con una promessa di partecipazione, se ben accetti, per la stagione 2019-2020 e quindi con un discreto anticipo…».

Alle finali nazionali, in un’unica sede, come nelle recenti edizioni, ci sarà un vero e proprio playoff. «E’ una formula che è stata digerita oltre che apprezzata - conclude Forte – e giocare sempre con lo spettro dell’eliminazione tornerà poi sicuramente utile a livello internazionale ai ragazzi di questa categoria che dovranno rappresentare l’Italia ad Europei e Mondiali».

 

Formula. Nella prima fase classico girone all’italiana (andata e ritorno per un totale di 18 gare per ciascuna squadra) al termine del quale le prime otto formazioni classificate accederanno alle finali nazionali. Le partite non potranno finire in parità: previsti, in caso, overtime di 5’ in tre contro tre ed eventualmente i rigori (tre per ciascuna squadra).

Tornando al format del campionato Elite, le squadre classificate dal 1° al 3° posto potranno quindi scegliere l’avversario nei quarti di finale (andata e ritorno) tra le squadre classificatesi dal 5° all’8° posto. Naturalmente la 4a classificata sarà abbinata con quella non scelta nel “draft”. Anche le semifinali si disputeranno con la formula di andata e ritorno; mentre la finale si disputerà in gara unica “in casa” della meglio classificata al termine della regular season. 

 

Si comincia così (domenica 18 novembre): 

A Milano, Quanta Club: Milano-Real Torino; Empoli-Progetto Lazio; Real Torino-Empoli e Milano-Progetto Lazio 

A Vicenza, Pala Ferrarin: Vicenza-Edera Trieste, Verona-Edera Trieste,  Vicenza – Verona.

Calendario completo, risultati, classifiche e statistiche: anche per i campionati giovanili sarà in vigore il nuovo sito http://hockeyinline.fisr.it/ dove poter seguire in tempo reale gli aggiornamenti delle partite del campionato Elite.

 

Foto Roberta Strazzabosco e Vanessa Zenobini

 

WhatsApp Image 2018 11 14 at 19.13.43