Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Serie A: Asiago sbanca Verona, per il resto poche sorprese

images/medium/HIL_CV_skating_.jpg

Vicenza e Padova a valanga su Ferrara e Civitavecchia. In Serie B regna l’equilibrio: in classifica allungano Piacenza e Riccione che la spunta su Forlì all’overtime. 

L’ultima giornata del girone di andata, in serie A, fatta salva la vittoria esterna di Asiago contro Verona (per gli arancionero prima affermazione esterna stagionale) non ha registrato molte sorprese rispetto ai pronostici della vigilia. Vanno a punti, senza grossi patemi, le prime tre della classe: Milano regola Monleale a domicilio (1-5) con la doppietta di capitan Banchero; la Mc Control Vicenza fa “un sol boccone” di un Ferrara troppo brutto per essere vero (15-0 il risultato) con ben 10 reti della prima linea biancorossa (5 per l’inarrestabile Delfino che viaggia ad una media di oltre 3 goal/partita); Padova non prende sottogamba la matricola Civitavecchia e, dopo un primo tempo equilibrato, allunga fino al 10-3 di fine gara grazie, anche, alle doppiette di Fink e Ghiglione. Non tiene il passo delle prime tre invece il Verona che cade, fra le mura amiche, sotto i colpi di un determinato ed orgoglioso Asiago, sempre avanti nel punteggio, che si aggrappa alle marcature del febbricitante Stefano Stella (doppietta) e alle parate di Olando per il 3-4 finale che permette ai Vipers di allungare sulle inseguitrici e superare il Monleale in classifica. A punti anche Real Torino che, nell’altro match “da tripla” della giornata, ha la meglio sul Cittadella che resta in gara fino al 2-2 di Vaglieri di inizio ripresa ma poi deve cedere alla maggior verve dei ragazzi di Zurek che “spaccano” l’incontro fra il 39mo ed il 43mo con le marcature di Letizia e Corio. Nel finale la rete di Carrer riaccende le speranze degli ospiti ma Cusin, goalie dei piemontesi (e della nazionale azzurra U18), abbassa la saracinesca e vanifica l’assalto (a porta vuota) della squadra allenata da Luca Covolo.

Sabato prossimo (19 gennaio) al via il girone di ritorno. 

Serie A - 9a giornata (sabato 12 gennaio)  

Cus Verona Zardini Etichette-Asiago Vipers  3-4 (0-1)

Snipers Tecnoalt Civitavecchia-Ghosts Padova 3-10 (2-3)

MC Control Diavoli Vicenza–Ferrara Hockey 15-0 (7-0)

Real Torino-HP Cittadella 4-3 (2-1)

Monleale Sportleale-Milano Quanta 1-5 (0-4)

La classifica: Milano Quanta punti 27; MC Control Diavoli Vicenza punti 24; Ghosts Padova 21; Cus Verona Zardini Etichette 15, Ferrara Warriors 12; Asiago Vipers 11; Monleale Sportleale 10; HP Cittadella 8; Real Torino 7, Snipers Tecnoalt Civitavecchia 0. 

 

Quinta giornata di campionato per la Serie B e assoluto equilibrio in tutti i match, con 2 gare finite all’overtime e le altre con una differenza di massimo 2 reti. In testa ai rispettivi gironi rimangono Lepis Piacenza (girone A) e Corsari Riccione (girone B). Per Torrepellice e Castelli Romani arrivano i primi punti in classifica. Al “Filatoio” di Torre Pellice gli Old Style lottano, rispondono colpo su colpo alle reti del Tergeste ma alla fine devono inchinarsi, a soli 5” dai rigori, alle rete in superiorità numerica di Paolo Cavalieri che vale “l’extra-point” alla squadra giuliana. Nell’altro match del girone A, “remuntada” del Piacenza che, sotto 0-3 in meno di 10’ (tripletta di Ballarin) accorcia fino al 2-3 dell’intervallo per poi piazzare pareggio e sorpasso con le reti di Apollonia e Luca Labò, impreziosite dalla marcatura di Rossetti che a 70” dalla fine fa calare i titoli di coda sul match. Nel girone B giornata dei derby con Riccione che espugna il campo del Forlì al supplementare:ospiti sempre avanti nel punteggio fino alla doppietta di Michele Rossi che vale il 3-3 del 50mo, nell’extra time intuizione vincente di Pari che fa secco Montanari (subentrato a Babini) e regala ai suoi la gioia della vittoria. Ad Ariccia, sentitissimo derby laziale dai 2 volti: Roma avanti “in scioltezza” fino all’1-4 del 16mo minuto ma qui, complici alcune penalità contestate dai Mammuth, inizia un’altra gara con i Castelli Romani a capitalizzare le superiorità (anche doppia) e ospiti che pian piano si vedono scivolare via dalle mani l’incontro che è deciso dalla marcatura di Panella negli ultimi 2 minuti di gioco; goal che regala  ai Castelli Romani la rivincita della gara di andata (vinta dai Mammuth per 4-3). 

Serie B – 5a giornata (sabato 12 gennaio): 
Girone A

Old Style Torre Pellice-Tergeste Tigers  3-4 overtime

Lepis Piacenza-Invicta Skate Modena 3-5 

Classifica: Lepis Piacenza punti 14, Tergeste Tigers Trieste 9, Invicta Skate Modena 6, Old Style Torre Pellice 1.

Girone B

Castelli Romani - Mammuth Roma 5-4 

War Pigs Forlì - Corsari Riccione-Castelli Romani 3-4 overtime

La classifica: Corsari Riccione punti 12, War Pigs Forlì 9, Mammuth Roma 6, Castelli Romani 3.

SEGUITECI: 

Risultati in tempo reale: http://hockeyinline.fisr.it/

Web TV: Youtube (Hockey Inline FISR)

Su Fisr.it: http://www.fisr.it/hockey-inline/news-hockey-inline.html

Facebook: https://www.facebook.com/fisritalia/

Instagram: https://www.instagram.com/fisritalia

Twitter: https://twitter.com/FISR_news

 

Credit foto CV Skating  - Maurilio Mandolfo