Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Tra conferme e novità si aprono i Campionati Corsa indoor di Pescara

images/1-primo-piano/medium/FOTO_MARSILI.jpg

Oggi al via a Pescara i Campionati italiani indoor velocità, l’evento che apre la stagione 2019 del Pattinaggio Corsa, quest’anno proiettata verso Barcellona, dove tra una manciata di mesi si terrà la seconda edizione dei World Roller Games Barcellona ’19 con l’assegnazione dei titoli mondiali della disciplina insieme a quelli di tutti gli altri sport a rotelle, in quella che è l’Olimpiade dei pattini voluta dal Presidente mondiale World Skate Sabatino Aracu, di casa qui a Pescara.

Tante le novità a questi campionati ma anche un grande rientro. dopo cinque anni di assenza dal circuito delle principali kermesse nazionali torna Pescara con il suo splendido pattinodromo comunale, rinnovato per l’occasione, che con la sua pista di 175 metri a curve sopraelevate a pendenza costante è senz’altro uno dei migliori impianti italiani.
Le novità 2019 le leggiamo tutte nella prima sfida della giornata che assegna le medaglie ai Ragazzi 12 nella gara 1 giro a cronometro con atleti contrapposti. Qui sia i partecipanti che la competizione fanno il loro esordio: nuova è la categoria giovanile, introdotta dal settore tecnico federale, dei giovani di 12 anni che concorrono per il Trofeo Skate Italia Indoor e nuova è la spettacolare gara ultraveloce sui 175 metri dell’anello, che va a sostituire i 3 giri sprint.
Sono 14 titoli i titoli assegnati nella giornata di apertura e si parte con una gara adrenalinica dove i più veloci girano in poco più di 15 secondi e a 50 km orari; un po’ meno performanti ma non meno bravi i Ragazzi 12 al loro esordio, con Carola Falco (ASD Brianza Inline) e Cristian Scassellati (Asd Fortitudo pattinaggio Fabriano) che vincono il trofeo dedicato, mentre nella categoria Ragazzi salgono sul gradino più alto del podio Giorgia Fusetto (Pattinatori Casier Treviso) e Manuel Ghiotto (Pattinatori Alte Ceccato), tra gli Allievi titolo a Ilaria Carrier anche lei della Pattinatori Casier Treviso e ad Andrea Cremaschi della Pattinatori Bellusco, infine tra gli Junior i titoli vanno all’atleta di casa Asja Varani della Pattinatori Bosica e a Gabriele Taricco della Pattinatori S. Mauro Torinese.
Tra i Senior l’esperienza della vecchia guardia ha avuto la meglio sulle promettenti giovani leve con Giorgia Bormida della Mens Sana Siena che supera Anais Pedroni della Roller Green di Ascoli e Benedetta Rossini dello Skating Club Rovigo. Combattutissima ed al cardiopalma la finale maschile con Duccio Marsili, anche lui della Mens Sana Siena, che si riconferma il migliore sprinter italiano superando di un solo centesimo di secondo l’ottimo Lorenzo Cirilli e, a seguire, Simone Soriano, entrambi della Pattinatori Bosica.
Gli ultimi sei titoli della giornata sono stati assegnati nelle gare a punti dove nella categoria Allievi sulla distanza dei 3000 metri conquistano il titolo tricolore Alessio Clementoni della Pattinatori Bosica e Giorgia Corsini della Pattinatori Savonesi mentre tra gli Junior, che come nella categoria superiore gareggiano sui 5000 metri, vince la nostra “meglio gioventù” con il recente bronzo olimpico giovanile Giorgia Valanzano della Pattinatori savonesi e la conferma tricolore anche nella categoria superiore per Gabriele Cannoni della Mens Sana Siena.
Tra i senior infine, nella gara femminile dove si è sentita la mancanza di Francesca Lollobrigida impegnata nella preparazione al mondiale sul ghiaccio, trionfa Edda Paluzzi (Pattinatori Bosica) con 14 punti davanti a Federica Di Natale (Pattinaggio Giovanile Aquilano) ed a Chiara Luciani (Pattinatori Bosica). D’altri tempi la gara maschile con una fuga a tre durata praticamente per tutta la gara con Giuseppe Bramante (Mens Sana Siena ) che raccoglie l’oro con 21 punti, superando Daniele Di Stefano (Cosmo Noale) con 12 pt e Davide Amabili (Pattinatori Bosica) con 7 punti.

Il ricco programma di domani prevede la gara classica sui 1000 metri sprint e le gare a punti per le categorie Ragazzi 12 e Ragazzi.
Guarda qui tutti i risultati
La manifestazione è interamente visibile in diretta streaming sulla FisrTV

 

Foto by Artfotostudio