Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Il Pattinaggio Corsa torna a Pescara per un raduno giovanile interregionale

images/1-primo-piano/medium/copertina_pescara.jpg

Pescara continua ad essere la casa del pattinaggio Corsa di questo inizio stagione. Dopo i campionati italiani indoor di inizio mese, il Pattinodromo comunale “ex Gesuiti di Via Maestri del Lavoro torna ad ospitare i migliori atleti del Centro Italia per il secondo stage territoriale 2019 voluto dal CT Massimiliano Presti che ha radunato nella 2 giorni abruzzese i giovani campioni di Emilia Romagna, Marche Lazio ed Abruzzo.

Erano più di 60 gli atleti delle categorie Ragazzi, Allievi e Junior partecipanti in rappresentanza delle 4 regioni ,selezionati sulla base dei risultati ai recenti indoor.
Alla presenza del presidente del locale CR Giovanni Di Eugenio, del Responsabile regionale Corsa Mosca, del Consigliere federale atleti Sandro Cipriani e di un mix di allenatori veterani e giovani sempre disponibili a collaborare con le preziose doti dell’umiltà e del lavoro sodo e proficuo in silenzio, tanto apprezzate dall’intero Settore tecnico, sono stati diversi ed interessanti gli spunti che ha potuto trarre dal raduno il CT Presti, che ha commentato: “nonostante si abbiano squadre leader in Italia, queste regioni hanno potenzialmente un margine di crescita elevatissimo: un buon gruppo ma ristretto. Con un po’ di più di organizzazione dirigenziale potrebbero prendere il volo, considerando pure che abbiamo molte città con un bacino enorme ma ancora inespresso. Dovremo prestare altrettante attenzione alle società, perché qui ci sono atleti interessanti in squadre per lo più piccole dov’è è difficile allenarsi da soli, prendendo spunto dalle realtà dove ci sono grandi numeri, frutto del buon lavoro degli ultimi anni.”

Il prossimo raduno è previsto  in primavera in Sicilia.