Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Serie A: la Regular Season è del Milano Quanta. In Serie B, in attesa di Riccione – Roma è il Torrepellice la squadra del momento.

images/medium/17A_giornata_Serie_A_HIL_2018-19.jpeg

Serie A: la Regular Season è del Milano che batte Vicenza a domicilio; Padova e Verona blindano la 3a e 4a posizione. Asiago e Torino confermano il buon momento di forma mentre  Ferrara e Civitavecchia devono leccarsi le ferite; Monleale definitivamente fuori dai playoff. In Serie B, in attesa di Riccione – Roma è il Torrepellice la squadra del momento.

Tutto deciso! Saranno del tutto platonici gli ultimi 50 minuti di stagione, previsti per sabato prossimo in quanto tutto è già stato “scritto” in questa diciasettesima giornata di serie A. Milano è la “regina” della regular season, Cittadella e Real conquistano i playoff mentre Monleale non parteciperà alla post season.  La giornata numero 17 ci conferma che, in campionato, Milano è imbattibile e che il gap con Vicenza c’è…e si vede!

Nel big match del Pala Ferrarin fanno tutto gli uomini di Luca Rigoni: prima schizzano sul quattro a zero annichilendo Vicenza (in cui Roffo aveva provato a ridisegnare le linee), poi sbagliano davvero troppe conclusioni (grazie anche all’ottima serata di Alberti tra i pali) graziando a più riprese i berici e concedendo così al Vicenza di rientrare in partita e terminare la prima frazione sotto di due (2-4). Nella ripresa parte ancora fortissimo Milano ma Vicenza riesce a resistere e a trovare la via del gol riuscendo addirittura a riportare l’incontro in perfetta parità, con Delfino, al minuto 32. Milano torna avanti con Banchero in powerplay (nell’occasione esce Alberti per infortunio alla spalla) ma viene nuovamente riacciuffata da Delfino; negli ultimi otto minuti i Diavoli, sulle gambe per l’importante dispendio di energie profuso nella rimonta, crollano e si fanno infilare per altre tre volte dai rossoblù che chiudono così l’incontro sul 5-8 e contestualmente chiudono il discorso del primato nella stagione regolare che vale la bella in casa in tutti i turni di play-off. 

Da una conferma all’altra, è Padova ad andare a punti in casa del Monleale conquistando la matematica certezza del terzo posto e relegando gli Orange al nono posto in campionato. Sono i ragazzi di Zagni ad andare in vantaggio nel match ma Padova schiera tutte le proprie “punte” e pareggia velocemente con Pace. Una doppia inferiorità (Zagni- Faravelli) molto contestata dai padroni di casa consente a Padova di segnare 2 reti con Fink nel giro di pochi secondi che fanno sciogliere come neve al sole le residue energie dei padroni di casa. Francon porta i suoi a + 3 prima dell’intervallo e per Monleale è notte fonda. Nella ripresa ancora i Ghosts a colpire 2 volte prima della seconda rete degli alessandrini che fissa sul definitivo 6-2 il risultato del match.

Match senza storia sia a Torino, fra Real e Ferrara che a Civitavecchia fra Snipers ed Asiago. A Torino ennesimo scivolone di Ferrara che davvero non ha mai trovato la tanto agognata continuità in stagione: Torino vola via già nel primo tempo (5-0) completando l’opera nella ripresa che vede gli uomini di Zurek andare a segno con ben 7 marcatori diversi. Per i Warriors, capaci di vincere solo una volta in stagione lontano dal proprio campo, reti della “bandiera” di Stricker e Pistellato. 

Come a Torino, partita a senso unico anche a Civitavecchia dove i Vipers, seppur con soli 8 uomini di movimento, fanno la partita dal primo all’ultimo minuto. Per la compagine di Dall’Oglio un buon “allenamento” in vista della seconda parte di stagione. In evidenza fra gli arancioneri Schivo con una tripletta e Pertile con una doppietta. Ottima prova fra i padroni di casa di Pompanin, inserita nella ripresa al posto di Loffredo, che ha più volte limitato il passivo per la formazione di coach Gavazzi che, ricordiamo, è condannata alla serie B già dal turno precedente (sconfitta a Cittadella).

Partita vera invece in quel di Verona con Cittadella a lungo in vantaggio e scaligeri ad infrangersi contro il muro eretto da Facchinetti fino all’uno-due messo a segno dal “sempreverde” Ciresa fra il 32mo ed il 42mo (entrambe le reti in powerplay). Molto contestata da parte del Cittadella la direzione di gara dei signori Ferrini e Faragona rei, secondo gli ospiti, di non aver tenuto lo stesso metro con entrambe le formazioni e di essere stati condizionati dalla continue proteste dei gialloblù (26 minuti di penalità per Cittadella e 8 per Verona). Con i 3 punti, Stevanoni e compagni conquistano la matematica certezza del quarto posto (+5 su Asiago) ed il vantaggio della bella in casa nel turno dei quarti di finale. Per Cittadella, complice la sconfitta del Monleale per mano del Padova, arriva comunque la soddisfazione dei playoff dopo una stagione davvero difficile con molte giornate passate nei bassifondi della classifica. 

 

Serie A – 17ma giornata (sabato 30 marzo)  

MC Control Diavoli Vicenza – Milano Quanta 5-8 (2-4)

Real Torino - Ferrara Hockey  9-2 (5-0)

Snipers Tecnoalt Civitavecchia - Asiago Vipers 4-9 (2-6)

Monleale Sportleale - Ghosts Padova 2-6 (1-4)

Cus Verona - HP Cittadella 2-1 (0-1) 

La classifica: Milano Quanta punti 51; MC Control Diavoli Vicenza punti 45; Ghosts Padova 33; Cus Verona Zardini Etichette 28; Asiago Vipers 23;  Ferrara Warriors 20; Real Torino 19; HP Cittadella 17; Monleale Sportleale 13; Snipers Tecnoalt Civitavecchia 6. 

 

 

Quinta Giornata della seconda fase della serie B e Torrepellice si conferma senza dubbio la squadra del momento sconfiggendo (6-4) anche la capolista Tergeste. In attesa del “match verità” fra Riccione e Roma (6 aprile ore 20,30), che ci dirà quale sarà la sesta squadra ad accedere alla Final Six Promozione, il campionato si conferma assai equilibrato: Piacenza passa all’overtime (Luca Labò) in casa del Modena dopo una partita che ha vissuto di continui “vantaggi e contro sorpassi”, mentre Forlì, con uno scatenato Mazzoni (4 reti), fa un sol boccone del fanalino di coda Castelli Romani vincendo con un rotondo 10-1.   

Serie B – 11ma giornata (sabato 30 marzo): 

Girone C

Libertas Forlì - Castelli Romani 10-1

Invicta Skate Modena - Lepis Piacenza 3-4 ot; 

Classifica: Libertas Forlì (6)* punti 17; Lepis Piacenza (5) punti 16; Invicta Skate Modena (1) punti 9; Castelli Romani (0) punti 0.

Girone D

Old Style Torrepellice - Tergeste Tigers 6-4 ; 

06.04.2019 ore 20,30: Corsari Riccione - Mammuth Roma; 

Classifica: Tergeste Tigers (5) punti 16; Old Style TP (1) punti 14; Corsari Riccione (3) punti 6; Mammuth Roma (3) punti 3.

Corsari e Mammut una gara in meno

 

*Tra parentesi i punti ereditati dalla prima fase

 

 

SEGUITECI: 

Risultati in tempo reale: http://hockeyinline.fisr.it/

Web TV: Youtube (Hockey Inline FISR)

Su Fisr.it: http://www.fisr.it/hockey-inline/news-hockey-inline.html

Facebook: https://www.facebook.com/fisritalia/

Instagram: https://www.instagram.com/fisritalia

Twitter: https://twitter.com/FISR_news

 

 

Credit foto Stefano Cocino – Vanessa Zenobini