Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Parte con il Trofeo Bononia Fini Sport il ranking sperimentale della Corsa

images/1-primo-piano/corsa/medium/Immagine_38_bonomia.png

Con il 38° Trofeo Bononia Fini Sport, prima tappa dell’ Italian Inline Tour - Trofeo PFF Group, si inaugura il nuovissimo ranking sperimentale, voluto dal Settore Corsa della FISR, che è calcolato sula base dei risultati dei sette principali eventi della stagione.
La competizione bolognese ha dato subito ottimi frutti, dando alla luce una due giorni di competizioni di altissimo livello con oltre 400 atleti in pista provenienti da tutta Italia, competizioni che solo la pioggia ha potuto, in minima parte, fermare.
La prima giornata di gare si è aperta con il ricordo di tutto il "Vasco" della figura del atleta e allenatore piacentino Franco Bertolini e poi, terminato il minuto di silenzio e il lungo applauso, hanno preso il via 8 ore praticamente ininterrotte di gare.
Le gare Sprint, corse con la formula che qualificava alla finale i migliori sei tempi, hanno espresso batterie combattute dal primo all'ultimo metro e finali rese incertissime dalle caratteristiche dell'impianto Bolognese. Le prove della categoria Senior vengono vinte dalla marchigiana Valentina Buccolini (A.P.D. Juvenilia) e dal toscano Duccio Marsili (S.S.D. Mens Sana).
Le gare di fondo, quasi esclusivamente prove ad eliminazione (gli unici a correre la gara a punti sono stati i Ragazzi 12, al loro esordio nella kermesse felsinea), hanno tutte avuto bisogno di una semifinale per selezionare il lotto dei partenti, che hanno poi dato il via a prove altamente spettacolari. In particolar modo quelle delle categorie junior e senior che hanno corso congiuntamente, come richiesto espressamente dal Settore Corsa e dal C.T. Presti (cosa che avverrà poi su due distanze di ogni prova dei trofei "ranking" di questa edizione). Tra le senior femmine ancora le marche a dominare, questa volta con Linda Rossi (A.S.D. Torollski Center), mentre nei maschi è sempre la compagine senese ad esprimere il vincitore, con il suo portacolori siciliano Giuseppe Bramante.
La domenica si apre sempre con ritmo incalzante, anche nel tentativo, purtroppo poi risultato vano, di combattere le avverse previsioni meteo del pomeriggio. Unica interruzione al programma, di breve durata ma di grande valore simbolico, è dovuta dall'arrivo in pista del Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini che, coadiuvato dal responsabile del settore corsa Antonio Grotto e dal presidente della ad Pattinatori Bononia Moreno Bagnolini (ed intrattenuto da loro anche nella sua permanenza per assistere ad alcune delle gare in corso) ha ricordato e premiato l'impresa di Giorgia Valanzano e Vincenzo Maiorca agli Youth Olympic Games, le prime due storiche medaglie olimpiche per la nostra federazione.
Le prove sui 1000m si corrono però al meglio (ed è questa la seconda distanza dove junior e senior corrono assieme) portando alla vittoria della veneziana Veronica Luciani (A.S.D. G.S.S. Scaltenigo) e del laziale Daniele Di stefano, da quest'anno in forze al A.D.H.P. Gruppo Cosmo Noale.
Come detto a questo punto un tempo inclemente, con vedeva alternarsi pioggia tale da bagnare la pista e un tiepido solo che faticava ad asciugarla, hanno portato alla decisione di porre fine alla competizione. Con i tre quarti delle gare concluse il Trofeo ha comunque potuto essere assegnato in maniera incontrovertibile, per il 5° anno consecutivo, alla Mens Sana di Siena, rappresentata sul podio dalla sua allenatrice ed ex iridata Laura Perinti, seguita da Rolling Pattinatori Bosica al secondo posto e dalla Polisportiva Bellusco al terzo.
I risultati di Bologna sono già serviti al C.T. per integrare le convocazioni alla tappa di Coppa Europa prevista in Germania a Geisingen questo fine settimana e, nelle prossime ore, daranno vita alle classifiche provvisorie di Italian Inline Tour e del ranking sperimentale. Ecco le parole dello stesso C.T. Massimiliano Presti al termine della prova: "Il nostro lavoro come Settore Corsa ha dato i primi frutti: avevamo visto i trofei storici in difficoltà negli anni scorsi, ed abbiamo così pensato ad un progetto accurato, che abbiamo sviluppato anche grazie alla collaborazione di alcune società che da anni già provavano ad invertire questa tendenza, potendo così dar vita ad una serie di gare che permettono una più attenta valutazione dell'atleta. Perciò, come primo trofeo stagionale di questa serie, noi come Federazione non possiamo che ritenerci soddisfatti. Tra l'altro da queste classifiche usciranno le prime convocazioni per i prossimi impegni. Ricordo che con il Settore Corsa stiamo lavorando anche ad altri progetti, che vanno dallo sviluppo in periferia alla messa a punto di un circuito di maratone e al più presto ci saranno altre interessanti novità."