Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Concluso il Campionato Italiano Downhill a Volpaia

images/medium/Staffetta_ci_dh_2019.jpg

Si è concluso ieri il Campionato Italiano Downhill di Volpaia (Radda in Chianti- Si). Una location da favola ha accolto circa 70 discesisti tra inline, longboard, streetluge e gravity bike: una vera rassegna dei più adrenalinici sport gravitazionali, su un percorso lungo ed estremamente impegnativo, a causa delle elevatissime velocità raggiunte e della tecnicità del tracciato .

Per i pattinatori italiani si è trattata di una vera prova generale, estremamente selettiva, prima dei Mondiali di Barcellona: il Top speed (81,7 Km/h) e la gara a Cronometro sono stati vinti dal "padrone di casa" Renato Pennuti , che si conferma uno degli atleti con le maggiori doti di scorrevolezza. Mentre il cross, pur su di un percorso necessariamente abbreviato a causa della pioggia, che rendeva questa pista già in sè estremamente insidiosa, decisamente troppo pericolosa per i pattinatori, ha visto primeggiare uno straordinario Luca Presti (già 3° nella gara a cronometro): il campione siciliano ha dimostrato infatti la sua grande versatilità, adattandosi molto rapidamente alla discesa: ancora un pò di lavoro sulla tecnica di frenata e poi Luca sarà in grado di competere ai massimi livelli anche in questa disciplina: Complimenti!

Agustin Tussetto si è trovato molto a suo agio sul percorso di Volpaia, tallonando Renato Pennuti e staccando di quasi 3 secondi Presti e un Angelo Vecchi convalescente dall'infortunio di Teolo 2018, ma già in discreta forma.

Tra le donne Martina Paciolla ha interpretato molto bene la pista sfruttando le sue doti di leggerezza e agilità per primeggiare sulla compagna di squadra Claudia Massara: le due fuoriclasse che rappresenteranno l'Italia ai prossimi WRG di Barcellona a luglio, sono apparse concentrate ed in discreta forma.

Una nota di merito particolare spetta al giovanissimo Valerio D'Orlando (15 anni) che dimostrando una grande passione ed una buona dote di pattinatore, sembra essere una bella promessa per il futuro del downhill. Molto bene anche Oliviero Valerio, che con grande determinazione sta, un gradino alla volta, risalendo tra le posizioni della classifica generale.

Un ringraziamento particolare a Sandro Cipriani che ci ha raggiunto personalmente sul campo di gara.

Il prossimo appuntamento è il Raduno Nazionale di Sant'Ambrogio Valpolicella domenica 16 giugno: un' occasione imperdibile, resa possibile dall'appoggio della FISR, per rifinire la tecnica di discesa in preparazione ai World Games di Barcellona.

Guarda qui tutti i risultati