Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

In Serie A la quarta semifinalista è Verona mentre la Regina della Serie B è Piacenza.

images/medium/foto_di_Aldo_Berardi__Lepis_Piacenza_Serie_B_18-19_.png

In serie A la quarta semifinalista è Verona! Il Cus batte Asiago 3-1 e vola in semifinale (contro Milano). La Regina della serie B è Piacenza che sbaraglia la concorrenza e si guadagna la promozione. Nel femminile Buja e Civitavecchia strapazzano Vicenza, poi Civitavecchia batte Buja sulla sirena finale. Equilibrio anche in gara 1 dei playoff di serie C.

 

PLAYOFF SERIE A

E’ Verona a raggiungere Milano, Vicenza e Padova alle semifinali scudetto! Questo quanto è emerso al Pala Avesani di Verona sabato sera con i padroni di casa vittoriosi per 3-1 nei confronti degli arancioneri di capitan Frigo. Verona parte meglio e trova la rete col “solito” Ciresa che buca Olando da due passi dopo un “liscio” della difesa asiaghese. La partita vive di continui ribaltamenti di fronte, con buona pace di chi si aspettava una gara tattica e accorta. Ne beneficia il buon pubblico che sul finire del primo tempo assiste in rapida successione al pareggio di Basso all’immediato nuovo allungo degli scaligeri ancora con Ciresa e alla rete sulla sirena di Frizzera che scolpisce il 3-1 dell’intervallo. Nella ripresa Asiago prova a reagire andando a pressare ovunque i padroni di casa e i 2 portieri sono sicuramente i più “in vista” dovendo sventare molte conclusioni verso la propria gabbia. Verona regge bene e può giocare anche 2 superiorità in cui però non ammazza il match; i Vipers, scampato il pericolo, provano la carta dell’uomo in più togliendo Olando quando sul cronometro ci sono ancora 4 minuti ma gli assalti dalle parti di Pignatti risultano più confusi che efficaci e così Verona può controllare fino al 50mo e far partire i festeggiamenti per la conquista della semifinale. 

Serie A 

Gara 3 dei quarti di finale:

Cus Verona - Asiago Vipers 3-1

Verona vince la serie 2-1

Semifinali al via dal 1° maggio:

Milano Quanta – Cus Verona

Diavoli Vicenza – Ghosts Padova

 

 

FINAL SIX SERIE B

Tanto spettacolo e tanti risultati inaspettati in quel di Forlì nella 2 giorni di Final Six. Le sorprese e le emozioni cominciano fin dalla prima gara del sabato quando Modena la spunta all’overtime su Piacenza (4-3); Modena vince con meno patemi su Torrepellice assicurandosi così il passaggio alle semifinali della domenica e rimandando le altre due contendenti allo scontro diretto della sera in cui è Piacenza ad avere la meglio per 4-1 eliminando così i piemontesi dalla lotta per la promozione. Nel Girone F parte “alla grande” Tergeste che batte Riccione per 3-1; romagnoli di Fabrizioli però si confermano “ammazzagrandi” e si rifanno nel match successivo battendo all’overtime i padroni di casa (e principale delusione della Final Six) per 2-1. Nel match serale la Libertas potrebbe comunque passare il turno battendo il Tergeste ma i giuliani non cedono il passo e si impongono per 7-4 eliminando dalla disfida gli uomini di coach Rizzoli. Sono quindi Modena-Riccione e Tergeste-Piacenza le due semifinali della domenica mattina; l’Invicta non perde un colpo e fa suo il derby con un netto 6-1 volando in finale dove viene raggiunta da Piacenza che, grazie ai suoi “fari offensivi” Simunek (3 reti) e Sironi (goal e assist), ha la meglio su Tergeste che soccombe per 4-2 con l’ultima rete segnata dai “lupi” piacentini a porta vuota. Nelle gare per i piazzamenti Torrepellice vince “facile” (8-1) con Forlì, che chiude mestamente al sesto e ultimo posto, e Tergeste regola Riccione (3-5) accaparrandosi il “bronzo”. Nella finalissima delle 17.00 parte benissimo Piacenza che s’infila scientificamente nelle maglie difensive dei “canarini” modenesi e allunga fino al 4-0 (Sironi, Fusco, Fusco, Apollonia) di fine primo tempo. Nella ripresa gli uomini di Bellotto-Solmi cercano una rimonta impossibile gettando davvero il “cuore oltre l’ostacolo” ma il forcing dell’Invicta si ferma alla doppietta di Astolfi in quanto il portiere del Piacenza, Ferrioli, abbassa davvero “la saracinesca” consentendo ai suoi di ripartire in break e colpire ancora 3 volte (Rossetti, Vezzoli e Labò) per il 7-2 che consegna agli annali la promozione in serie A della squadra di Berardi-Turillo-Franko.

Serie B 

Il programma della Final Six Promozione  (27-28 Aprile):

Sabato 27 Aprile

Girone E

Lepis Piacenza – Invicta Modena 3-4 overtime

Invicta Modena – OS Torrepellice 4-1

OS Torrepellice – Lepis Piacenza  1-4

Girone F

Ore 13:30 Tergeste Tigers – PR Riccione 3-1

Ore 17:30 PR Riccione – Libertas Forlì 2-1 overtime

Ore 21:30 Libertas Forlì – Tergeste Tigers  4-7

Domenica 28 Aprile

Semifinale 1 Modena – Riccione 6-1

Semifinale 2 Tergeste – Piacenza 2-4

Finale 5-6 posto  Torrepellice – Forlì 8-1

Finale 3-4 posto  Riccione – Tergeste 3-5

Finale 1-2 posto  Modena – Piacenza 2-7

  1. Lepis Piacenza.   2.  Invicta Modena  3. Tergeste   4. PR Riccione   5. OS Torrepellice.    6. Libertas Forlì

Lepis Piacenza promosso in serie A 2019-2020

 

 

FEMMINILE

Civitavecchia, Buja e Vicenza erano impegnate nel concentramento valido per la nona giornata di campionato e, come da copione, sia Civitavecchia (8-0) che Buja (17-0) si sono agevolmente imposte sulla cenerentola Vicenza che chiude il campionato con il non invidiabile record di zero reti segnate in 12 incontri di campionato (a fronte delle 139 subite). 

Nello scontro diretto di fine giornata fra Civitavecchia e Buja erano in palio punti “pesanti” in ottica classifica e ad accaparrarseli sono state le Sniperine laziali che hanno il merito di insaccare la rete decisiva, a soli 20 secondi dalla sirena finale, con l’azzurra Tartaglione; 3-2 il risultato definitivo che porta in dote i 3 punti e consente alle ragazze di Martina Gavazzi di accorciare decisamente in classifica portandosi a -1 dalle friulane.

Domenica 28 Aprile (ad Empoli)

CV Skating – Vicenza Devils Girls 8-0

Vicenza Devils Girls – Taurus Buja 0-17

Taurus Buja – CV Skating 2-3

Classifica campionato Femminile:

Cus Verona Mastiff (10) 25 punti; Taurus Buja (12) 22 punti; Snipers Civitavecchia (10) 21 punti; Draghi Torino (10) 13 punti; Vicenza (12) 0 punti.

Tra parentesi le gare giocate

 

 

CAMPIONATO JUNIOR ELITE 

Nel campionato Elite, nel concentramento di Verona spicca la doppia vittoria di Padova che vince di misura (2-1) contro i padroni di casa del CUS e nettamente contro Cittadella (5-0). Vince 2 volte anche il Real Torino, ai rigori (decisivo Degano) contro Cittadella e 4-0 contro il Cus Verona.

Nel “playoff round” giocato a Vicenza affermazione sorprendente dell’Empoli (6-3) contro i Diavoli, due vittorie agevoli di Milano (8-2 al Progetto Lazio e 7-4 all’Empoli) e vittoria netta dei Diavoli contro il fanalino di coda “Progetto Lazio” che subisce un nuovo 8-2 e rimane quindi fermo “al palo” dei 0 punti in classifica e dice matematicamente addio alle possibilità di passaggio alle finali Nazionali (previste a Civitavecchia nei giorni 17-18-19 maggio).

Top Round (Verona) 

Ghosts Padova - Cus Verona 2-1
Hp Cittadella - Real Torino 4-5 ai rigori
Hp Cittadella - Ghosts Padova 0-5

Cus Verona - Real Torino 0-4

Playoff Round (Vicenza) 

Diavoli Vicenza - Hockey Empoli  3-6

Milano Quanta - Progetto Lazio 8-2
Hockey Empoli - Milano Quanta 4-7
Progetto Lazio - Diavoli Vicenza  2-8

 

 

PLAYOFF SERIE C

Massimo equilibrio in due delle quattro gare in programma nei playoff di C e due affermazioni nette di Asiago Newts (10-3 all’Empoli) e di Vicenza (9-2 alla Sambenedettese) nelle gare valevoli per Gara 1. Gli Asiago Blackout passano sul campo dei Falcons grazie al rigore di Rebeschini dopo che non erano stati sufficienti i 60 minuti precedenti (50+10 di overtime), finiti sul 4-4; sullo Stilmat del Quantavillage affermazione esterna dello Sporting Treviso che risale dal baratro dello 0-3 in favore dei Monsters per andare addirittura avanti fino al 5-4 del 45mo. I Monsters pareggiano negli ultimi 150” ma ne bastano solamente 34 agli ospiti per infilare, all’overtime, il golden goal che vale il vantaggio nella serie (marcatore Palù).

Programma gare andata (domenica 28 Aprile):

Falcons Concorrezzo - Asiago Blackout 4-5 ai rigori

Monsters Milano – Sporting Treviso 5-6 overtime

Asiago Newts – Hockey Empoli 10-3

Diavoli Vicenza – Sambenedettese Hockey 9-2

Blackout, Newts, Treviso e Vicenza conducono la serie 1-o

Gara 2 previste nei giorni 4 e 5 maggio

 

 

SEGUITECI: 

Risultati in tempo reale: http://hockeyinline.fisr.it/

Web TV: Youtube (Hockey Inline FISR)

Su Fisr.it: http://www.fisr.it/hockey-inline/news-hockey-inline.html

Facebook: https://www.facebook.com/fisritalia/

Instagram: https://www.instagram.com/fisritalia

Twitter: https://twitter.com/FISR_news

 

Credit foto Aldo Berardi – Lepis Piacenza