Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

2 ori, 4 argenti e 2 bronzi per gli azzurri allo European Championship Show & Precision 2019

images/medium/COVER_X_FISR_04-05-2019.jpg

Anche la seconda giornata al Pala Bigi, in quel di Reggio Emilia, parte bene per i colori azzurri. I gruppi italiani, infatti, danno vita ad ottime prestazioni, conquistando la parte alta della classifica in tutte le gare. Alla fine della giornata il bilancio azzurro recita: 2 ori, 4 argenti e 2 bronzi che unito ai risultati di ieri fa si che l’Italia esca da questa edizione con 4 ori, 7 argenti, 3 bronzi.

A regalarci le prime soddisfazioni oggi sono stati i Quartetti Junior dove i rappresentanti del tricolore hanno dominato la gara e per poco non sono riusciti a conquistare tutto il podio. L’oro, infatti, va a Fly Roller Diamond che con una bella rappresentazione di “Death in Venice” conquista pubblico e soprattutto giuria aggiudicandosi la prima piazza del podio. Segue Royal Eagles che con “Dragon Soul” ci fa volare in un mondo fantastico e si aggiudica, quindi, l’argento. Terzo il gruppo portoghese ADPA Lumiere con “The Queen” e quarto, podio sfiorato per poco, Fashion Two con “Dulcinea”.

A seguire hanno calpestato la pista del pala Bigi i 16 gruppi della categoria Quartetti. Qui, come da attese, è stata lotta serrata a tre, Italia/Portogallo/Spagna, e come da pronostico è l’Italia a farla da padrona conquistando i primi due gradini del podio. Le Celebrity, infatti, realizzano una prova perfetta, “Piano Conerto n.3”, capace di coinvolgere tutti e mettere d’accordo tutti al Pala Bigi ottenendo 133.700 punti e accaparrandosi l’oro. Seguono a ruota le Flying Girls che con il loro grandioso disco “Never Enough” ottengono un preziosissimo argento e si piazzano davanti al Quartetto spagnolo Foment Cadoni che con il loro Plastic, disco ironico e divertente, ottengono il terzo posto e quindi il bronzo. Quinto, infine, Pleasure, l’altro gruppo italiano in gara, nonostante una buona prova, con il loro “Dove il Mare Luccica”.

La penultima competizione della giornata ha visto di scena i Grandi Gruppi. Grande battaglia Italia vs Spagna, come da pronostico, che ha visto la medaglia d’oro andare agli spagnoli di Girona che realizzano un disco, “Bacterium”, veramente straordinario e capace di mettere d’accordo le preferenze di pubblico e giuria. Ad aggiudicarsi gli altri due gradini del podio sono stati, invece, due gruppi italiani, Diamante con "Through the Eyes of a Child” un disco divertente e dai contenuti attualissimi e Royal Eagles con il bellissimo “Por Honor”. Infine, chiude in sesta posizione Evolution, l’altro gruppo azzurro in gara, con “Cin Cin!”. 

A porre la parola fine sulle competizioni dello European Championship Show & Precision 2019 di Reggio Emilia sono stati i Precision Senior. Qui La battaglia era tra i gruppi italiani e quelli tedeschi. A conquistare il titolo di categoria sono stati i tedeschi del Dream Team con “Battle-Cry”. L’Italia, invece, porta a casa un argento con Monza Precision Team con “The Mith of Isolde”, splendido disco che ha conquistato il pubblico, e una di bronzo con Sincro Roller con il loro scatenato “Dancing Girls”. Quarto, infine, l’altro gruppo italiano in gara, Precision Skate Bologna con “The greatest Show”.

A calare il sipario su questa edizione della manifestazione è stata la cerimonia di premiazione a cui ha fatto seguito la cerimonia di chiusura.

 

Photo Credit by Raniero Corbelletti