Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Weekend positivo per le nazionali azzurre

images/medium/Senior_F_2019.jpg

Weekend positivo per le nazionali azzurre. La Femminile ben figura nel triangolare in Francia, i Senior “esportano” l’inline a Bolzano e gli Junior ben impressionano i loro coach.

Riposte le maglie dei club (assegnati definitivamente tutti i titoli in palio anche nel giovanile) è iniziata la lunga parentesi azzurra “col pieno” di impegni ed esibizioni che caratterizzeranno l’estate 2019. Nel weekend appena passato sono state ben tre le nazionali chiamate a raccolta e, sotto l’attento sguardo dei rispettivi staff tecnici, hanno lavorato in ottica “Roller Games”, l’appuntamento clou che si svolgerà a Barcellona dal 27 giugno al 14 luglio. 

L’appuntamento più prestigioso è sicuramente stato quello che ha visto impegnate, oltralpe, le ragazze della senior femminile guidate da Ceschini-Mafucci; un triangolare internazionale con Francia e Repubblica Ceca che ha visto ben figurare Biondi e compagne che, a dispetto di 2 sconfitte di misura (5-3 con la Rep Ceca e 2-1 con la Francia), ha dimostrato di potersela giocare con avversarie di innegabile blasone. << Torneo davvero interessante quello di Rethel – esordisce il coach azzurro Ceschini – contro formazioni di assoluto livello. Le ragazze si sono comportate molto bene nonostante avessimo avuto poco tempo a disposizione per preparare i match; l’allenamento di venerdì sera più che altro è stata una sgambata per smaltire le tossine del lungo viaggio, ma abbiamo anche impostato le uscite di zona e abbozzato la fase difensiva. Poche cose ma poi risultate efficaci in gara. Le nuove ragazze si sono inserite molto bene e, nonostante le 2 sconfitte, abbiamo avuto riscontri positivi; dobbiamo lavorare in questa direzione cercando di ottenere il massimo possibile ricordandoci di giocare “semplice”. Il calendario ci offre altri tre raduni in cui lavoreremo duro e finiremo le selezioni per farci trovare pronti a Barcellona>>. 

Raduno impegnativo anche per i Senior del neo CT Luca Rigoni che dopo la prima visionatura della scorsa settimana ha visto gli atleti alternarsi in sessioni di allenamento (a Roana) ed in partite dimostrative (a Bolzano) all’interno della manifestazione “Roller Days” promossa dalla USSA (Unione società sportive altoatesine). Una due giorni di inline per il rilancio della Pista Zero (già approvato e finanziato il progetto di ammodernamento e copertura) che ha visto gli azzurri  sfidarsi sotto il sole cocente, in un contesto di “open air” che ha fatto volare la memoria alle origini della disciplina. << Siamo soddisfatti di come i convocati hanno affrontato questa tre giorni di raduno – commenta il CT Rigoni -. Ci sono state delle sorprese positive e anche delle belle conferme. Giocare le due gare a Bolzano è stato un sovraccarico di lavoro per gli atleti ma sono certo che anche questo ci tornerà utile in “ottica Barcellona” in quanto immagino che le condizioni atmosferiche (leggasi “caldo”) non saranno molto differenti. Il prossimo weekend visioneremo i giocatori impegnati nel TDR e poi da quello successivo riprenderemo il cammino verso Barcellona concentrandoci di più su altre dinamiche...(costruzione delle linee, tattica, special team)>>.

A raduno anche la Junior di Cristiano Sartori che, di concerto con Luca Rigoni, ha condotto gli allenamenti dei giovani azzurri nel centro tecnico di Roana con l’intento di cominciare a costruire la squadra che difenderà i colori azzurri in terra catalana. << È stato un raduno pieno zeppo di novità per il sottoscritto – commenta Sartori - perché essendoci il cambio di categoria (sono usciti dain radar tutti i 1999 e anche i 2000) ho dovuto visionare molti ragazzi che ho potuto seguire solo saltuariamente durante l’anno. Sono stati tre giorni comunque ricchi di intensità e caratterizzati da un gran ritmo. Gli atleti si sono tutti impegnati al massimo e, cosa molto positiva, gli esordienti sono riusciti a dare “filo da torcere” a coloro che già in passato avevano vestito la maglia azzurra. Sarà sicuramente molto difficile per noi allenatori fare dei “tagli” perché si sono dimostrati tutti pronti e di un buon livello, ma questo non ci spaventa, anzi! Abbiamo tutto per fare bene anche quest’anno e questo non può far altro che renderci orgogliosi e darci ancora più stimoli.>>

 

SEGUITECI: 

Su Fisr.it: http://www.fisr.it/hockey-inline/news-hockey-inline.html

Facebook: https://www.facebook.com/fisritalia/

Instagram: https://www.instagram.com/fisritalia

Twitter: https://twitter.com/FISR_news

 

 

Credit foto Vanessa Zenobini – Nicola Trevisan