Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Conclusi i mondiali Masters e Veterans che si sono svolti la scorsa settimana ad Asiago e Roana

images/medium/Mondiali_Masters_e_Veteran_2019_2.jpg

Mondiali Masters, il podio si tinge di azzurro con il bronzo dei Masters; oro alla Francia nei Masters (+38) e alla Repubblica Ceca nei Veterans (+45). Sesto posto per i Veterans azzurri.

Cala il sipario sui mondiali Masters & Veterans che si sono svolti la scorsa settimana tra i palazzetti di Asiago e Roana. Un altro appuntamento che ha colorato di iridato non solo l’altopiano, pronto ancora una volta ad accogliere eventi di prestigio, ma anche tutto il movimento italiano dell’inline che già in due precedenti occasioni, entrambe giocatesi fra Bolzano e Merano, aveva ospitato tale kermesse.

La manifestazione, giunta alla decima edizione per la categoria Masters e quarta per quella Veterans, ha accolto formazioni giunte da ogni parte del mondo, con l’esordio assoluto della delegazione brasiliana e le conferme delle varie Slovacchia, Australia, Germania, USA e tante altre.

Il mondiale azzurro ha regalato molte emozioni soprattutto con la Over 38 che ha sfiorato l’impresa fermandosi solamente in semifinale contro il muro francese (Francia che in seguito vincerà la medaglia d’oro). Amarezza che si è trasformata in voglia di riscatto e così nella finale valevole per il 3º/4º posto i nostri sono riusciti ad imporsi contro la Repubblica Ceca battendoli 3-2. Una bronzo meritato che suggella un mondiale giocato da protagonisti ed una medaglia che, vinta in casa, ha un sapore ancor più dolce.

I Veterans invece non sono riusciti ad andare oltre il 6º posto, ma la loro settimana non è stata assolutamente da dimenticare. Quest’anno erano molte le squadre ben strutturate che si sono presentate per contendere la prestigiosa coppa “Georges Pickard” ed i nostri Over 45 hanno comunque tenuto in alto i colori azzurri. 

Ora, dopo gli abbondanti festeggiamenti di chiusura, si attende di sapere dove sarà il prossimo appuntamento mondiale (in pole position sembra esserci l’Ungheria con Budapest). Il movimento Masters e Veterans sta diventando sempre più concreto e reale. 

Classifiche definitive:

Masters - Over 38

1º Francia 

2º USA 

3º Italia

Veterans - Over 45

1º Rep. Ceca 

2º Francia 

3º Slovacchia

 

SEGUITECI: 

Su Fisr.it: http://www.fisr.it/hockey-inline/news-hockey-inline.html

Facebook: https://www.facebook.com/fisritalia/

Instagram: https://www.instagram.com/fisritalia

Twitter: https://twitter.com/FISR_news

 

Credit foto Vanessa Zenobini