Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Clamorosa eliminazione delle U18 per mano della Finlandia. La U16 invece finisce seconda nel girone e accede alle semifinali

images/medium/Euro16_e_Euro18_2019_Asiago-Roana_Sabato_2.jpeg

Clamorosa eliminazione delle U18 per mano della Finlandia. La U16 invece finisce seconda nel girone e accede alle semifinali. Stasera sfida alla Francia. 

La Finlandia ha avuto la meglio sull'Italia U18 per 4-2 nella gara di quarti di finale svoltasi questa mattina in quel di Roana ai Campionati Europei "Euroana2019". Nonostante una gara nettamente dominata a livello offensivo - con ben 37 tiri contro i 14 subiti, i ragazzi di Coach Cintori devono lasciar ogni speranza di medaglia e dovranno giocare per le posizioni di rincalzo (5-8vo posto) a partire da oggi ore 18.30. Tanta grinta e la giusta aggressività dall'inizio alla fine per gli azzurri che nel primo tempo una Finlandia un po' spenta - il cui portiere Heikkila però  riesce a bloccare la corazzata italiana. Numerose occasioni mancate in casa Italia, causate da tiri imprecisi ed alcune azioni singole che appunto non hanno trovato la giusta conclusione. Concluso il primo tempo (senza alcuna penalità) sul 1-1 con il goal del pareggio di Matonti a 11" dalla fine, nella ripresa è rientrata una Finlandia più cinica e reattiva che ha saputo sfruttare i powerplay a suo favore, portandosi sul 2-1. Gli Azzurri hanno di nuovo dovuto “rincorrere” gli avversari e riagganciarsi alla gara: cosa accaduta nuovamente grazie al goal di Matonti. I power play però lo sappiamo, hanno purtroppo un sapore agrodolce: se da un lato la superiorità numerica può aiutare la propria squadra, la indebolisce quando è a sfavore. A poco più di 2 minuti dal termine è infatti un penalty killing a permettete ai finlandesi di allungare il passo sul 3-2 con Pulakka. Tentando il tutto per il tutto, l'Italia toglie il portiere Colucci, ma i soli 90” a disposizione non bastano, ed è così Tiisanoja a siglare il risultato finale con un goal a porta vuota che conclude la gara 4-2. 

Un rammarico profondo non continuare l'avventura alla caccia della medaglia, dopo 4 anni in cui gli Azzurrini ci avevano abituati alle medaglie d'argento: senz'altro avremmo voluto vederli almeno replicare ma purtroppo non succederà. Invece disputeranno le gare per il 5/8 posto, con la prima gara contro il Belgio, sconfitta dalla Cechia, alle 18.30 ad Asiago.

Proprio in quel di Via Cinque, tra i blasoni e le coppe degli Asiago Vipers, i ragazzi dell’U16 invece hanno trionfato per 6-4 sui cugini d’oltralpe, confermando e rafforzando dunque oltre alla certezza matematica, il proprio approdo alle semifinali. Un risultato non soltanto meritato ma anche strepitoso, considerando la rivalità e la storia che le due squadre condividono da anni. E’ stata senza ombra di dubbio una partita al cardiopalma, emozionante fino alla fine e chi vi ha assistito da dietro i plexiglas potrà confermarlo: Italia e Francia si sono affrontate a viso aperto ed hanno dimostrato velocità e fisicità, una preparazione di altissimo livello per ragazzi così giovani. Portatisi in vantaggio nel primo tempo 2-0 (doppietta di Masiero), i giovani di Coach Zurek si sono visti rimontare dalla Francia a metà tempo, riuscita a pareggiare pochi attimi prima dell’intervallo. Questo però, insieme alla rete subita qualche minuto dopo il rientro, non li ha demoralizzati anzi, ha spronato l’Italia a dare il meglio. 

E’ iniziata allora istantaneamente la rincorsa tra le due formazioni: è stato un susseguirsi di goal subìto, goal segnato - per lo più in superiorità numerica, terminata soltanto a 4’28” dalla fine quando il capitano Masiero ha allungato il passo con il goal del 5-4, “aiutato” poi da Manganelli a 55” dal fischio finale che ha definitivamente decretato la vittoria per la U16. 

Classificatesi rispettivamente seconda con 12 punti e terza con 6 punti, Italia e Francia si ritroveranno nuovamente una di fronte l’altra, questa volta però sullo Stilmat del PalaRobaan alle ore 20.00 per la semifinale che, incrociando le dita, farà nuovamente sognare il pubblico e la tifoseria azzurra. 

 

SEGUITECI: 

Su Fisr.it: http://www.fisr.it/hockey-inline/news-hockey-inline.html

Facebook: https://www.facebook.com/fisritalia/

Instagram: https://www.instagram.com/fisritalia

Twitter: https://twitter.com/FISR_news

 

Credit foto WSE Media Team