Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

skate 2017 ImmagineSi è conclusa ieri King’s Gate, la prima IDF World Cup a Hinterstoder in Austria. Il team italiano Skateboard DH è partito lo scorso mercoledì verso le montagne austriache per partecipare a questa prima di quattro tappe mondiali che vedranno il territorio europeo come continente di gara.

Il tempo non è stato magnanimo durante la settimana e l’alternarsi di piogge a leggere schiarite non rendevano confortevole ed omogeneo il grip con l’asfalto. Dalle qualifiche cronometrate, tutti i nostri ragazzi si sono classificati nei top 64 per accedere direttamente alla gara finale di domenica: purtroppo Marcus Aldinucci a seguito di una brusca caduta nelle prove libere ha deciso di non continuare la sua rincorsa al podio e di tenersi per il prossimo appuntamento di questo fine settimana.
A concludere le qualifiche con il miglior posizionamento troviamo Giorgio Garino che si piazza nella Top 10 all’ottavo posto facendo ben sperare per la gara ad eliminazione diretta.
Speranze che vengono confermate fino alla semifinale dove Giorgio ha condotto una gara da manuale: è proprio qua che l’indecisione nel sorpasso alle spalle del vincente austriaco Quirin Padwan lo tradisce lasciando la meglio a Tristan Cardillo il quale insieme a Quirin sono avanzati verso le finali.
“In semifinale siamo stati tutto il tempo davanti io e Quirin, prima dell’ultima curva ho avuto l’occasione di infilarlo in traiettoria ma ho titubato e Tristan seguendoci in scia ha subito approfittato.” commenta il piemontese Giorgio “Avevo tutte le carte per andare in finale, ma l’esperienza mi ha tirato un brutto scherzo. Sono comunque molto contento del risultato, anche questa volta ho imparato qualcosa di nuovo e sono pronto per dare ancora di più sulla gara di questa settimana in Repubblica Ceca.”
Per la nostra rappresentanza femminile all’estero Giulia Bottazzin la gara non è andata male tutto sommato: lo scontro con ragazze del calibro di Emily Pross o Sabine Schneider non è semplice ma la nostra bergamasca ha saputo difendersi ottenendo un quattordicesimo posto nelle qualifiche e arrivando ai quarti di finale durante la gara ad eliminazione portando a casa un quindicesimo posto.
Appuntamento dunque a questo weekend per il secondo round del tour europeo che si sposta in Repubblica Ceca per il Kozakov Challenge 2017, seguite gli updates sulle nostre pagine Facebook e Instagram!

 

20 luglio 2017

logo1-fihplogo2-fihpfirsnlogo4-fihp