instagramyoutubepinterestgoogleplustelegram

L'Italia femminile si conferma tra le prime quattro del Mondo. Tamiozzo all'ultimo secondo firma la vittoria (Semifinale contro Spagna ore 17)

images/1-primo-piano/hp/2022/Sn6D1XOl.jpeg

Le ragazze di Giudice si ritagliano un altro posto nella storia del movimento femminile

All'ultimo secondo l'Italia vola all'Aldo Cantoni per le Semifinali Mondiali Femminile, confermandosi dopo tre anni ancora tra le migliori quattro al mondo. Un ennesimo successo di questo gruppo di ragazze guidato dal CT Massimo Giudice che ha sta segnando il movimento femminile mondiale, soprattutto sotto il profilo tattico e caratteriale. Una partita molto difficile contro il Cile, superiore a livello fisico, ma le azzurre non hanno mai abbassato la guardia, tenendo un pressing spesso alto, nonostante i limiti di cambi e di tenuta fisica dopo tre partite tiratissime. Al gol di Lapolla sull'assist di Maniero ha risposto un tiro dalla lunga distanza deviato da Ramos, ma nell'ultimo assalto prima dei supplementari sul risultato di 1-1, l'invenzione della vicentina Elena Tamiozzo con una pallina scagliata da posizione quasi impossibile che impatta sui pattini del portiere ed entra in porta, regalando di fatto la seconda Semifinale Mondiale consecutiva, evento mai accaduto, la quarta della storia del movimento dopo le due del 1992 e 1996 e la terza nel 2019. Con ogni probabilità la Semifinale, che sarà giocata nel mitico Aldo Cantoni dalle ore 17:00 (ore 13:00 locali), sarà ancora contro le pluricampionesse d'Europa e del Mondo della Spagna, come nel 2019 a Barcellona. Purtroppo l'assenza di streaming non ha permesso di vedere questa impresa delle azzurre ma domani siamo certi che sarà tutto in diretta su www.worldskategames.tv

ITALIA - CILE = 2-1 (1-0, 1-1)
Italia: Caretta, Maniero, Lapolla (C), Ghirardello, Tamiozzo - Santochirico, Lorenzato, Berti, Rossetto, Meneghello - Coach: Giudice
Cile: Hidalgo, Donoso, Flores, Ramos, Gaete (C) - Silva V, Valdez, Munoz, Llera, Filipe, Santibanez - Coach: Oyola
Marcatrici: 1t: 22'30" Lapolla (I) - 2t: 6'54" Ramos (C), 24'59" Tamiozzo (I)
Arbitri: Duarte (Por), Loewe (Ger)


Il CT Massimo Giudice si affida al quintetto base per il difficile Quarto di Finale contro il Cile: Caretta, Lapolla, Ghirardello, Tamiozzo, Maniero. Ritmi subito alti per il match, seppur di primissima ora, dove entrambe le squadre hanno delle occasioni in attacco e dove risulta più pericolosa la formazione sudamericana, capitanate dai due talenti ex Benfica Catalina Flores e Macarena Ramos. Al nono minuto prima vera occasione per le azzurre: Tamiozzo serve al centro Lapolla che di poco non sfiora la porta. Doppia parata di Caretta al minuto 13 sulla conclusione di Flores e Ramos. Occasione ghiotta per le due squadre al minuto 15, quando Gaete impegna Caretta e Hidalgo neutralizza sulla percussione di Tamiozzo. Alza il baricento il Cile nell'ultimo quarto del primo tempo e l'Italia fatica a costruire un'azione pericolosa. Nel momento migliore delle cilene però arriva il vantaggio italiano su idea di Maniero che trova il taglio interno di Lapolla che insacca con precisione alle spalle dell'estremo biancorossobly. Miracolo di Caretta all'ultimo minuto: Ramos entra in area sfruttando una disattenzione azzurra ma il guantone della breganzese, in forza a La Coruna, dice di no. Ancora pericolosissimo il CIle in avvio di secondo tempo: capitan Gaete perfora la difesa italiana e a tu per tu con Caretta non trova la rete. Contrattacco al 4° di Maniero sul sbilanciamento sudamericano ma Lapolla trova pronto il portiere Hidalgo nel tiro sottomisura. Pareggio del Cile al 6'51" un tiro dalla media distanza di capitan Gaete che probabilmente viene anche deviato e s'insacca sotto la traversa. occasione per Tamiozzo e Flores in pochissimi secondi, in due azioni personali ravvicinate al 9° minuto. Partita aperta ad ogni soluzione anche se il pressing sulla portatrice di palla da entrambi gli attacchi, limita le azioni pericolose ed il ritmo del gioco non decolla. Il Cile sembra essere più performante in tutti i settori del campo, ci prova con Flores e con Gaete ma prima Caretta e poi Ghirardello neutralizzano. L'Italia paga l'assenza di cambi e soffre tanto nelle ripartenze cilene e quando sembra tutto indirizzato ai supplementari, Tamiozzo scaglia una pallina da posizione impossibile dietro la porta, sull'angolo della pista, colpisce il pattino del portiere e la pallina entra in porta per il clamoroso 2-1 a fil di sirena che regala alla Nazionale Italiana  la seconda semifinale consecutiva e la quarta top quattro mondiale della storia del movimento femminile (1992, 1996, 2019, 2022). Semifinale Mondiale domani alle ore 17:00 (ore 13:00 locali) nella riedizione della sfida di tre anni fa a Barcellona dove la Spagna si impose solo ai supplementari dopo il 2-2 dei regolamentari, una partita entrata negli annali di questo ridotto movimento "rosa".

"Ci meritavamo questa vittoria per quanto siamo state brave a cambiare modulo difensivo durante la partita - spiega il CT Massimo Giudice. Il Cile a livello fisico è stato superiore soprattutto nel secondo tempo ma noi siamo riusciti a rimanere incollate al loro gioco. Le ragazze seguono meticolosamente il lavoro fatto durante queste settimane, muovendosi all'unisono quando chiedo un cambio di modulo, da zona a pressing. Merito è tutto loro che continuano a sommare partite su partite in questo Mondiale con pochissimi cambi e poco riposo. Ora andiamo al Cantoni per giocarcela contro la Spagna come tre anni fa a Barcellona."

"E' stata una partita durissima a livello fisico - spiega Elena Tamiozzo, matchwinner della partita che spiega l'ultimo gol vista l'assenza di un segnale video per rivederlo al replay. L'ultimo tiro l'ho scagliato dall'angolo della pista e ho cercato di mirare la porta e la pallina si è infilata tra pattino e palo ed è entrata in rete. E' una grande soddisfazione per tutto il gruppo".


Elena Tamiozzo matchwinner dei Quarti di finale - Photo Credit: Marzia Cattini


La felicità azzurra dopo la rete della vittoria allo scadere - Photo Credit: Marzia Cattini


DOVE GUARDARE LA NAZIONALE
Tutte le gare di San Juan sono trasmesse in diretta su www.worldskategames.tv
Per consultare i risultati in diretta http://rinkhockey.wsgargentina2022.com/

FOTO DI MARZIA CATTINI Tutte le foto disponibili  https://www.dropbox.com/scl/fo/b9nwr2dxlivjnj60dmu4x/h?dl=0&rlkey=ke767pm9yn1151c3vdsec0m6o

PRESENTAZIONE NAZIONALI IN PDF. Scaricalo qui.


Campionato Mondiale Senior Femminile allo stadio UPCN di San Juan
Domenica 6 novembre - Prova pista ore 19:00 locali
Lunedì 7 novembre ore 16:00 (ore 20:00 italiane) - Giornata n.1 - Argentina x Italia = 2-1
Martedì 8 novembre ore 12:00 (ore 16:00 italiane) - Giornata n.2 - Italia x Colombia = 6-1
Mercoledì 9 novembre ore 10:00 (ore 14:00 italiane) - Giornata n.3 - Germania x Italia = 1-1
Giovedì 10 novembre ore 8.30 (ore 12:30 italiana) - Quarti di finale - Italia x Cile = 2-1
Venerdì 11 novembre - allo stadio ALDO CANTONI - ore 13:00 (ore 17:00 italiane) - Semifinale - Italia x Spagna
Sabato 12 novembre - allo stadio ALDO CANTONI - Finale per il bronzo ore 18:00 locali (22 italiane) - Finale per l'oro ore 20:30 locali (ore 00:30)