Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Ubroker Bassano, debutto con derby contro il Breganze

Al palasport sabato sera alle 20.45, ecco il Breganze di Sergi Punset per la prima in A1. Ingresso consentito solo a 700 persone.
C'è subito un derby ricco di insidie a battezzare la nuova avventura in A1 dell' Ubroker Bassano con una formazione rifatta completamente ma anche con ambizioni rivisitate verso l'alto. Nessun obbligo di vittorie o trofei da sollevare al primo anno, ma la necessità di essere competitivi contro chiunque in Italia e provare a reggere l' urto delle migliori in Europa.
Adesso il Breganze è un osso duro, l'ha già dimostrato al recente Trofeo Perdoncin di Sandrigo di essere avversario compatto. Coach Roberto Crudeli la vede così.
“Ora le partite hanno in palio i 3 punti ed è tutto un altro discorso – osserva il coach di Bassano – noi dovremo avere la pazienza e l'attenzione di saper aspettare, evitando la frenesia e la precipitazione di voler segnare in fretta o, peggio ancora, di voler chiudere la gara anzitempo. Occorreranno equilibrio e intelligenza”.

Cosa ti aspetti dai tuoi?
“Naturalmente non potremo essere al massimo della condizione a inizio ottobre e sarebbe anche controproducente esserlo adesso. Ci vorrà minimo un mese per vedere il Bassano sui livelli standard e lavoreremo per essere al top solo nella fase topica della stagione. Ma intanto mi attendo una prova matura e consapevole del gruppo, la capacità di centrare l'obiettivo con concretezza. Non potremo essere brillanti, ma dovremo essere pragmatici, in difesa come nelle scelte offensive”.

Come giudichi il Breganze?
“Un rivale di tutto rispetto. Una squadra ottimamente preparata atleticamente e con diversi giocatori di qualità. Fisicamente dovremo pareggiare il loro livello e riuscire a far valere alla distanza la differente caratura tecnica. Ma ci sono le insidie di un derby e le incognite di una partita vera dopo 8 mesi. Perciò occhi aperti”.

Tagliandi in prevendita al palasport stasera dalle 18 alle 20 e sabato solo on line attraverso il circuito Live Ticket

Ufficio Stampa Hockey Bassano