Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

L'Edilfox Grosseto s'arrende al Forte dei Marmi dopo una grande prestazione

Straordinaria prestazione del Circolo Pattinatori Grosseto Edilfox che s’arrende (3-1) al Forte dei Marmi, dopo aver giocato per tutto il confronto alla pari con i campioni d'Italia. I ragazzi di Federico Paghi, concentratissimi in difesa e pronti a ribattere ogni attacco ospite, possono anche recriminare per non essere riusciti a concretizzare il gran numero di occasioni create, vuoi per un po’ d’imprecisione, vuoi per le strepitose parate del portiere della nazionale, Riccardo Gnata. La “Big red machine” ha superato insomma a pieno voti il test più difficile della stagione, contro un avversario che è riuscito a portare a casa il successo grazie alla classe dei suoi giocatori, che hanno sfruttato i pochi spazi lasciati da Saavedra e compagni.
Nei primi venticinque minuti di partita le due formazioni si sono sfidate a armi pari, con il Forte dei Marmi che è andato a sbattere su l'attenta difesa di casa, con Rodriguez e Saitta che hanno chiuso ogni spazio. Il Grosseto nella prima frazione ha costruito tanto e ha sfiorato a più riprese la rete del vantaggio, ma nell'ultima disattenzione è stato punito dai campioni d’Italia.
Nel corso del quarto minuto di doppia occasione per il Grosseto che impegna Gnata con i tentativi di D’Anna e Rodriguez, che si vede togliere la pallina dall'angolo alla sinistra del portiere. A 13’06 dalla fine Gnata si oppone anche a Paghi, mentre al 13’05 è Buralli a sfiorare il vantaggio con un potente tiro. A 7’27 bella combinazione Fantozzi-Saavedra ma la difesa versiliese riesce a salvarsi. Al 21’26, per un fallo di Giovannetti su D’Anna (punito con un cartellino blu) il Circolo Pattinatori ha avuto una ghiotta occasione per portarsi in vantaggio, ma Stefano Paghi si è visto respingere il tiro diretto da Gnata, che ha parato anche il secondo tentativo di Paghi, sulla respinta del portiete. In superiorità numerica, Fantozzi manda a sbattere la pallina sul palo. A 18’’ dalla sirena del primo tempo però, il Forte dei Marmi con un tiro dalla sinistra di Casas trova il gol del vantaggio. L’Edilfox prova a recuperare subito lo svantaggio ma Gnata ferma Buralli, servito da Fantozzi.
Appassionante anche la ripresa, giocata a ritmi altissimi, con il Grosseto che non ha mollato di un centimetro fino alla sirena finale. La prima occasione, dopo 2’40, la confeziona Motaran con una girata al volo. Dopo un tiro di Paghi parato, il Forte dei Marmi ha l'occasione per raddoppiare su un rigore dubbio concesso per un fallo di Rodriguez. Saitta si esalta a para il tentativo di Ambrosio. All’8’ la pallina dio Casas sbatte sulla traversa e viene allontanata da Saitta. Al 10’ il Grosseto va vicino al pareggio prima con Paghi, poi con Saavedra, ma nel capovolgimento di fronte Federico Ambrosio trova il 2-0 per i versiliesi. Palla al centro ed ennesima occasione di D’Anna, che si vede negare la rete da un super Gnata. Al 15’ gli arbitri negano un rigore sacrosanto per un atterramento di Rodriguez. Il Circolo Pattinatori è vivo e accorcia le distanze con un gran tiro da lontano di Andrea Fantozzi
Nelle battute conclusive Casas fa prima tremare il palo della porta difesa sa Saitta, poi trova il 3-1 che chiude il confronto.
«Abbiamo giocato alla pari con una grande squadra - commenta il difensore argentino Mario Rodriguez - Ci dispiace per non essere riusciti a chiudere con il gol alcune belle azioni. Un po’ per imprecisione, un po’ per la bravura del loro portiere. Potevamo fare qualcosa di più- Questa però la strada giusta. Il campionato è livellato e ci aspettano tante altre finali. Specialmente in casa però dovremo cercare di vincerle».

Ufficio Stampa Grosseto
foto Mimmo Casaburi