Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

L'Edilfox Grosseto cerca conferme nella sfida casalinga di mercoledì contro l'ambizioso Bassano

Il Circolo Pattinatori Edilfox dopo due trasferte, compreso il derby di Follonica, che ha permesso di conquistare il decimo punto della stagione, torna mercoledì sera (ore 20,45, diretta streaming su fisrtv.it) sulla pista amica di via Mercurio per misurarsi con una delle big del campionato, l’Ubroker Bassano, un quintetto costruito per riportare i giallorossi veneti ai vertici di A1. Fino a questo momento i ragazzi di Roberto Crudeli hanno fatto registrare qualche battuta a vuoto, anche se l'organico, che fa leva su quattro stranieri, Amato (naturalizzato), Galbas, Cancela (ex Follonica) e sul bomber Coy Grau (17 reti), è davvero di primissima qualità.
Alla “Big red machine” di Federico Paghi, dopo la grande prestazione fornita al Capannino, nel recupero della settima di andata servirà una conferma in fatto di concentrazione e determinazione per provare a mettere in tasca un risultato di prestigio, in vista di due scontri decisivi per la salvezza, contro Monza (sabato) e Scandiano (mercoledì 20). La difesa, con un Rodriguez monumentale, ha fatto la differenza e nell'unico allenamento prima di sfidare il Bassano sono stati provati gli schemi per tenere a distanza un quintetto con grosse potenzialità offensive.
«Quello di Follonica è un punto importante - sottolinea Andrea Fantozzi, uno dei protagonisti della gara all’Antonio Armeni, con la rete del 2-2 - perché è arrivato dopo una serie negativa e ci dà tanta fiducia. E’ stato un derby in tutti i sensi: teso, chiuso. Hockeisticamente parlando, ma anche sentimentalmente (in pista, a parte Bruni, Bardini e D’Anna, c’erano ragazzi di Follonica), è stata una bella partita».
L’Edilfox è però con il pensiero al match con Bassano: «Dobbiamo giocare tranquilli - prosegue Fantozzi, tornato dopo quattro stagioni nella squadra che ha reso famoso babbo Giancarlo - come abbiamo fatto nel derby. La squadra ha ancora margini di miglioramento e tornare come all'inizio dell’anno. Dobbiamo solo ritrovare la condizione mentale e fisica. Cosa manca? Solo la convinzione di fare meglio, poi ci sono tutti gli ingredienti, a partire da allenamento e intensità.
«Bassano - conclude il 23enne attaccante grossetano - è una squadra costruita per conquistare almeno un trofeo nel corso della stagione. Anche loro hanno perso dei punti per strada. Con la nostra condizione e magari confidando in qualche errore loro, visto che non sono ancora al top, possiamo sperare di portare a casa un altro risultato positivo».
Il Circolo Pattinatori si presenta alla dodicesima fatica stagionale con l'organico al completo e tutti (da Alessandro Bardini, match winner in serie B a Michael Saitta, miglior portiere d'Europa in fatto di rigori pagati) sono pronti a sacrificarsi per regalare un'altra bella serata alla società e chi seguirà in streaming la loro partita. Una curiosità: il C.P. Grosseto ha guadagnato 81 posizioni nella classifica mondiale (guidata dal Barcellona, seguito da tre portoghesi) stilata da Rink Hockey, passando dal 215° al 134° posto. Il Lodi primo delle italiane (8°), ventinovesimo il Follonica.
I convocati: Saitta, Bruni; Bardini, Battaglia, Buralli, D’Anna, Fantozzi, Paghi, Rodriguez, Saavedra.•

Ufficio Stampa CP Grosseto
Foto Mimmo Casaburi