Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Non basta un buon primo tempo all'Edilfox Grosseto per evitare il KO Lodi

All’Edilfox Grosseto non basta un buon primo tempo per evitare una netta sconfitta (10-2 il finale) sulla pista del Wasker Lodi, capoclassifica di serie A1. I ragazzi di Federico Paghi, in vantaggio dopo poco più di tre minuti con D’Anna, hanno tenuto testa ai giallorossi di Pierluigi Orlandi per una ventina di minuti. Nella ripresa il Circolo Pattinatori, che tra il primo e il secondo tempo ha dovuto rinunciare a Rodriguez a causa di un leggero infortunio, è uscita di scena dopo aver subito tre reti nel giro di dieci minuti. Per il Grosseto, che si è trovato di fronte la grande favorita per lo scudetto 2020-21, si tratta di uno stop preventabile, da accettare a cuor leggero da Saavedra e compagni, che adesso hanno dieci giorni per dimenticare questa sconfitta e per preparare lo scontro casalingo, importantissimo per la corsa alla salvezza, contro il Breganze di mercoledì 17 febbraio,
L’inizio di partita al “PalaCastellotti" è stato bellissimo, con Lodi e Grosseto che si sono sfidati con azioni veloci e tiri pericolosissimi, fermati da Grimalt e Paghi. Al quarto tentativo, nel corso del 4’, l’Edilfox si porta in vantaggio con uno straordinario contropiede, aperto da Rodriguez, che passa a Saavedra; assist per D’Anna che mette in rete. La capolista si getta in avanti per recuperare, ma per due volte Torner trova sulla sua strada Saitta. Dopo 5’15, però, “El general” infila la pallina sotto la traversa per il pareggio. Grimalt compie una super parata di casco su Rodriguez, ma un rigore dubbio, per un fallo di Fantozzi su Mendez, consente ad Illuzzi di portare sul 2-1 i locali. Il capitano dei giallorossi si ripete al 19’ con un tiro dalla distanza, trovando il giusto spazio nella retroguardia maremmana. Il Grosseto a 5’48 dalla sirena potrebbe rifarsi sotto ma Stefano Paghi si fa parare da Grimalt un rigore battuto due volte, mentre Saitta, due minuti dopo, ferma una punizione di prima di Compagno.
Senza Rodriguez, costretto a ricorrere ai cure dei sanitari, per una pallinata al sopracciglio sinistro, il Lodi prima del riposo trova il poker con un tiro all’incrocio di Torner. All’8’ della ripresa è il viareggino Elia Cinquini, con una conclusione potente dalla distanza, a portare a cinque le segnature lombarde. E lo stesso Cinquini al 10’ trova anche la doppietta personale. Il Grosseto stenta a rialzare la testa e viene punito anche da Mendez sul servizio dalla destra di Greco. al 17’ l’attaccante spagnolo restituisce il piacere a Greco, che trova l’8-1. Mario Rodriguez interrompe il parziale di 8-0 dei lodigiani, firmando in contropiede il secondo centro grossetano. A due minuti e mezzo della finale c’è gloria anche per il giovane Mattia Gori, che mette alle spalle di Saitta il 9-2, servito da Torner, mentre a 5 secondi dalla sirena va in gol anche il ventenne Andrea Gori.

WASKEN LODI-EDILFOX GROSSETO 10-2 (p.t. 4-1)
WASKEN LODI: Grimalt, Porchera; Andrea Gori, Illuzzi, Greco, Cinquini, Mendez Ortiz, Mattia Gori, Compagno, Torner. All. Pierluigi Bresciani.
EDILFOX GROSSETO: Saitta, Bruni; Battaglia, BIanchi, Buralli, D’Anna, Fantozzi, Paghi, Rodriguez, Saavedra. All. Federico Paghi.
ARBITRI: Andrea Davoli di Bastiglia, Roberto Toti di Salerno.
RETI: nel p.t. al 3’14 D’Anna (G), 5’15 Torner (L), 11’46 Illuzzi (L) su rigore, 18’10 Illuzzi (L), 22’13 Torner (L); nel s.t. all’8’01 Cinquini (L), 9’51 Cinquini (L), 10’ 35 Mendez (L), 16’09 Greco (L), 19’55 Rodriguez (G), 22’25 Mattia Gori (L), 23’55 Andrea Gori (L).
NOTE: espulsione temporanea (2’) Paghi al 21’12 p.t.. Esordio in serie A1 di Marco Maria Bianchi, classe 1998.

Ufficio Stampa CP Grosseto