Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Ubroker Bassano all’esame del Sarzana nel posticipo TV

Mercoledì sera nel posticipo delle 20.45 al palasport arrivano i liguri di Alessandro Bertolucci per lo scontro clou (diretta tv sul canale 675)

Che è un crocevia non lo diciamo più poiché questo campionato è un crocevia continuo, ogni turno chi molla punti è perduto. Però è l’ennesima sfida importante in scaletta per l’Ubroker Bassano che in caso di successo potrebbe accorciare in modo consistente la classifica sia nei confronti di Sarzana che dello stesso Valdagno. E’ indubbio che tra mercoledì e domenica a Trissino nel secondo faccia a faccia consecutivo d'alto livello i giallorossi indirizzeranno il loro piazzamento di regular season. Ma intanto al palazzo (fischiano Eccelsi di Novara e Brambilla di Monza) incombe il Sarzana di coach Ale Bertolucci per dare continuità al successo di Correggio.

"Sarzana è una formazione fortissima e ricca di talento come testimonia la classifica - osserva il coach Roberto Crudeli - noi dovremo replicare la partita di Correggio per intensità ed atteggiamento. Tra l'altro, per certi versi Sarzana assomiglia tatticamente agli emiliani, con la differenza che però possiede più qualità diffusa dei reggiani. Più che riscattare il ko dell'andata in cui eravamo privi di Coy, dobbiamo badare a vincere per migliorare ancora la nostra classifica, bisogna essere focalizzati solo a questo".

Come si può domare un avversario reputato come il Sarzana?
"Con quello che abbiamo preparato in allenamento, perchè gli spezzini non hanno punti deboli e sapendo che sfide del genere un giocatore le vuole sempre vivere alla grande e vuole lasciare il segno. A me da atleta accadeva così e succede la stessa cosa adesso che vado in panchina. Credo che valga lo stesso per i miei. La vetrina televisiva poi, rappresenta un pungolo in più a fabbricare una grande prestazione. La verità è che questo è un torneo dannatamente equilibrato, ogni giornata ci sono risultati apparentemente fuori pronostico e bisogna conquistarsi sempre un punto dopo l'altro. E' tanto affascinante quando difficile, quando dico che davvero è tutto aperto è perchè lo penso davvero. Le voci di mercato? Ci sono sempre state e ci saranno, vuol dire che c'è interesse verso il nostro sport. Ma io sono concentratissimo sugli obiettivi di questa stagione. Tanto che a prescindere dai traguardi stilati dal club, certo, sono d'accordo che approdare in finale è in programma l'anno venturo, ma io invece voglio provarci già quest'anno, Coppa Italia inclusa. E' nella mia indole, poco da fare...".

Ufficio Stampa H.Bassano
Foto Michele Brunello