Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Scandiano ritrova parte dei suoi atleti e sfiora l'impresa col Montebello

Sabato 6 febbraio al Palaregnani di Scandiano si è giocata la 18° giornata del Campionato nazionale di serie A1 di Hockey su Pista tra Scandiano e Montebello, incontro che si è concluso per 4 a 3 a favore del Montebello.
Lo Scandiano si è presentato ancora a ranghi ridotti, in quanto sia David Ballestero che Joseph Hernandez Saez, pur avendo terminato il periodo di quarantena post covid, non hanno avuto l’idoneità sportiva necessaria per il ritorno in pista, per la ristrettezza dei tempi e gli innumerevoli esami che il Protocollo richiede nella situazione. Anche Filippo Fontanesi, a mezzo servizio, per infortunio.
Ma i giovani del vivaio rosso blu, capitanati dall’indomito Alessandro Franchi e con Alex Raffaelli, hanno comunque saputo farsi valere e vendere cara la pelle tanto che fino a 14’ dalla fine erano in vantaggio per 3 a 1.
Lo stesso allenatore del Montebello e il veterano, ex dello Scandiano, Massimo Tataranni nell’intervista post partita hanno riconosciuto che hanno raccolto più di quanto meritassero e la loro vittoria, nonostante un approccio all’incontro non proprio buono, è arrivata sia per l’esperienza in pista sia perché Scandiano aveva esaurito le energie.
Il primo tempo ha visto il Montebello andare in rete a 7’ dal termine, dopo che lo Scandiano aveva comunque mostrato un miglior gioco in pista, col primo tempo si è concluso così a vantaggio dei veneti.
Nel secondo tempo lo Scandiano ha saputo invece concretizzare le occasioni che aveva creato anche nel primo tempo anche con Federico Casali, trovando a 2 minuti dall’inizio, il pareggio con Lorenzo Barbieri, 17 anni, con uno splendido e potente tiro in diagonale. Per lui prima rete in serie A.
Sempre un giovane del vivaio rossoblu, Nicolò Busani, porta poi in vantaggio lo Scandiano su rigore con una bomba che ha lasciato immobile il portiere.
E al 14’ poi arriva il 3 a 1 con un’altra bellissima rete di Alex Raffaelli che riesce a girarsi in area e a spiazzare il portiere.
Purtroppo poi un tiro diretto sbagliato e una rete presa in inferiorità numerica hanno riportato il Montebello in partita.
Lo Scandiano ha dovuto rallentare il ritmo, chiaramente in debito di ossigeno, e il Montebello ha prima raggiunto il pareggio e poi la vittoria.
Non possiamo non citare anche l’ottima prestazione del portiere Luka Hernandez che in più di un’occasione ha saputo opporsi ai tiri del Montebello.
Peccato perché sarebbero stati punti pesanti e quasi inaspettati, che davvero sarebbero serviti allo Scandiano.
Si spera che per il prossimo incontro in trasferta a Follonica sabato 13 febbraio, lo Scandiano ritrovi il suo organico al completo e – per quanto impegno davvero ostico – possa ricominciare a giocare con la sua rosa al completo.

Ufficio Stampa HR Scandiano
Foto di Alberto Bertolani