Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Inline Fight: entusiasmo e sorpresa a Colere (BG)

Martedì 15 agosto 2018, nell’incantevole borgo montano di Colere (BG), si è svolta la manifestazione Inline Fight. 

La manifestazione, iniziata alle ore 16:00, ha visto l’apertura dei giochi da parte dei ragazzi di Spider Slacklines che hanno acceso l’entusiasmo del pubblico colerese con mirabolanti acrobazie, saltando su questa fascia chiamata slackline, roba da veri funamboli!

Nel parco della scuola materna adiacente all’area di gara, assieme a molti bambini presenti, si sono cimentati provando a camminare a loro volta sulla “slack”, anche gli atleti dell’Inline Alpine Slalom, che hanno così messo alla prova le loro doti di equilibristi. 

Alle ore 18:00 sono iniziate le qualifiche di quella che è stata l’attrazione principale della serata, ovvero la gara di Alpine in parallelo. I 24 ragazzi partecipanti hanno dato fondo a tutte le loro abilità, cercando di acquisire il miglior tempo possibile nella fase di qualifica in modo da potersi aggiudicare una posizione migliore nella griglia di partenza.

La gara è iniziata in mezzo ad un folto pubblico con la presentazione degli atleti e la consegna dei pettorali di gara.

Al parterre si sono presentati pattinatori di altissimo livello, i più forti nel panorama italiano, si contavano svariati titoli italiani ed addirittura europei. Una concorrenza così di alto livello non poteva che scatenare una battaglia incredibile, ogni manche è stata combattuta sul filo del rasoio con un carico di adrenalina che veniva riversato sul numeroso pubblico (si contavano oltre 1.000 spettatori) che ha risposto con un grandissima partecipazione e tifo!

Alla fine a spuntarla sono stati Angelica Quadrio, atleta dello Sci Club Valle di Scalve, nel parallelo dei ragazzi e il veneto Riccardo Giacomel che si è aggiudicato la vittoria assoluta.

Da ricordare anche i ragazzi che si sono posti subito alle spalle dei due campioni che sono rispettivamente Anna Minali e Cristian Rondi nei pali bassi e Coronini Francesco e Piantoni Roberto nei pali alti.

La serata si è conclusa con il concerto dei Wild Wolves, giovanissima band che a colpi di rock ha allietato il finale.