Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

A Calenzano gli azzurri della Danza chiudono la prima fase dei raduni della nazionale del CT Hollan

images/1-primo-piano/fihp/medium/Immagine_raduno_danza.png

Si è svolto a Calenzano l’ ultimo raduno della Nazionale che il CT Fabio Hollan, in questo inizio di stagione, ha voluto visionare già tre volte con l’obiettivo World Roller Games.
Questa sessione era riservata alla specialità della Danza che ha visto nella giornata di sabato impegnate le Coppie delle categorie Cadetti e Jeunesse e a seguire della Solo dance, mentre domenica è stata la volta delle Coppie Junior e Senior.
Come avvenuto nei precedenti raduni anche in questa occasione il lavoro è stato fatto assieme ai technical specialist coordinati da Nicola Genchi, Chairman della World Skate. Sono stati analizzati gli elementi dei programmi gara della stagione 2019 oltre alla visione dei programmi stessi per entrambe le specialità della danza Solo dance e Coppia Danza, in modo da suggerire e consigliare al meglio tecnici ed atleti per arrivare pronti e preparati alle competizioni nazionali che vedranno l’esordio anche nella specialità della danza del nuovo sistema di giudizio RollArt.
La visione dei programmi di gara ha inoltre agevolato il lavoro del CT Fabio Hollan, fornendo precise ed utili indicazioni sugli atleti che saranno chiamati a vestire la maglia azzurra nelle competizioni internazionali 2019.
Nicola Genchi ha apprezzato il lavoro svolto dai tecnici per l’attenzione rivolta ai nuovi regolamenti introdotti per il sistema di valutazione RollArt ed ha ringraziato il settore tecnico Artistico della FISR per avere voluto in tutti i raduni della nazionale la presenza dei technical specialist che ha permesso un costruttivo ed utile confronto per la crescita di tutte le parti interessate compresi giudici e tecnici: una metodologia di lavoro che in futuro dovrà essere ripetuto con sempre più frequenza.