Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Serie A: vincono Milano, Vicenza, Asiago e Torino. Serie B: il Riccione la sesta finalista.

images/medium/Serie_A_-_Ghosts_Padova_vs_Snipers_Civitavecchia_7_aprile_2019.jpg

Serie A: giornata interlocutoria come nelle premesse; vincono Milano, Vicenza, Asiago e Torino.  Civitavecchia saluta la serie A regalandosi una vittoria all’overtime contro Padova. In Serie B è il Riccione la sesta finalista, Roma resta in partita per un tempo ma poi soccombe con un netto 7-0. Domani il pick draft (ore 14.30 pagina Facebook Fisr) che rivelerà gli accoppiamenti dei quarti di finale.

Era già tutto deciso e quindi, come da premesse, non si sono di certo viste partite al cardiopalma nella 18ma e ultima giornata di regular season. Molte squadre “rivisitate” nel roster, ritmi non proprio eccelsi sono stati gli ingredienti di partite che non passeranno alla storia della stagione 2018-2019 se non per puri dati statistici. Dati che dicono che il Milano Quanta non ha mai perso in tutta la stagione regolare vista la netta affermazione arrivata anche al termine della gara di ieri contro Monleale. Ospiti che, pur nell’impossibilità di riacciuffare i playoff, fanno una partita “gagliarda” tenendo a lungo il risultato in bilico (a fine primo tempo Milano avanti 3-1). Nella ripresa i padroni di casa, forti di un organico assai più corposo e di una “forma Champions” rompono gli argini e dilagano (con addirittura 4 reti in 107 secondi!) fino all’8-1 del 50mo. 

Fatica anche l’altra big del campionato, infatti il Vicenza esce con il minimo vantaggio (3-2) dall’ostico campo del Ferrara. Padroni di casa in vantaggio con Veronese ma subito recuperati dalla sassata di Simsic che buca Gadioli. Sul finire del primo tempo azione confusa sotto porta degli estensi e il disco buono arriva sulla stecca di Ustignani che insacca e ribalta il risultato. Nella ripresa il goal di Bellini regala il nuovo pareggio e ritrovato entusiasmo ai Warriors che sfiorano addirittura il vantaggio con Podda. Al 40mo cambia definitivamente il volto del match, Bellini si fa cogliere in fallo e, in powerplay, è Delfino a liberare al tiro Loncar che supera Gadioli per il definitivo 3-2.

Partita tirata anche in quel di Padova, da dove arriva l’unica vera sorpresa di serata con gli Snipers Civitavecchia ad imporsi all’overtime e a regalarsi così un’ultima in serie A “coi fiocchi”. Padova opta per una formazione del tutto autoctona, senza alcun innesto “da fuori” e ne risulta una gara piacevole con i Ghosts che prima prendono il largo fino al 4-1 per poi tirare i remi in barca (evidentemente) troppo in fretta prestando così il fianco all’incredibile rimonta degli ospiti. Stefani e Pontecorvi accorciano, Novelli impatta al 49mo portando così la gara all’overtime. Nel supplementare dopo appena 48” è Fabrizi a superare il goalie patavino Zampieri e a regalare l’inaspettata vittoria ai laziali che si congedano così nel migliore dei modi dalla massima serie dopo un solo anno di permanenza.

Gara con poco pathos invece sull’altopiano, complice la scelta del coach del Verona di lasciare a riposo molti dei suoi big (Valbusa, Stevanoni, Frizzera, Ciresa) nel match contro i Vipers. Gli ospiti trovano il vantaggio al primissimo affondo (Bernardoni) su una leggerezza in impostazione di Stella (Stefano) ma la reazione della squadra vicentina è repentina e una doppietta di Basso regala il sorpasso sugli scaligeri. Verona impatta in powerplay con Pernigo ma prima Rodeghiero e poi Pertile portano sul +2 i ragazzi allenati da Dall’Oglio e Forte.

Nella ripresa Verona trova ancora una rete con l’uomo in più ma Asiago risponde colpo su colpo e va in rete con Stella (Alessandro), Cantele ed ancora Basso che griffa con la tripletta il 7-3 finale. 

L’ultima gara in programma era stata presentata come l’unica che poteva regalare un sorpasso in classifica ma non vi è stato alcun sorpasso. Torino espugna il campo del Cittadella dopo esser andato sotto di due reti (Virzi e Tonin) che lanciano i patavini sul 2-0 di fine primo tempo. Nella ripresa il Real cambia marcia e infila ben 4 dischi alle spalle di Belloni (Sindici, Corio, Sindici e Spimpolo) prima della rete dei padroni di casa che accorciano ancora con Tonin quando però sono rimasti troppo pochi secondi sul cronometro (17) per provare il disperato aggancio. Torino sesto e Cittadella ottavo accedono comunque entrambe alla post season.

A proposito di post season, domani (8 Aprile) alle 14:30 in diretta Facebook sulla pagina della FISR, scopriremo la composizione dei quarti di finale dei playoff del campionato di Serie A. 

Il Milano Quanta, vincitore della regular season, sceglierà per primo la propria avversaria (fra Asiago, Torino, Ferrara e Cittadella); a seguire sarà il turno di MC Control Diavoli Vicenza e Ghosts Padova. Il Cus Verona, giocoforza, sarà abbinato alla squadra rimanente. Saranno presenti in studio e opereranno fisicamente le scelte per le rispettive squadre, Luca Rigoni (Milano), Luca Roffo (Vicenza) e Riccardo Marobin (Padova). 

Serie A 

I risultati della 18ma giornata (sabato 6 Aprile): 

Milano Quanta - Monleale Sportleale 8-1

Ferrara Hockey - Diavoli Vicenza 2-3

Asiago Vipers - Cus Verona 7-3

HP Cittadella - Real Torino 3-4

Ghosts Padova - Snipers Civitavecchia 4-5 overtime

La classifica: Milano Quanta punti 54; MC Control Diavoli Vicenza 48; Ghosts Padova 34; Cus Verona Zardini Etichette 28, Asiago Vipers 26; Real Torino 22; Ferrara Warriors 20; HP Cittadella 17; Monleale Sportleale 13; Snipers Tecnoalt Civitavecchia 8. 

  

Il recupero della quinta giornata sancisce che è il Riccione la sesta squadra promossa alla terza fase del campionato (Final Six promozione del 27-28 Aprile) di serie B. I romagnoli si impongono con un nettissimo 7-0 sui Mammuth Roma che però rimangono in partita per tutto il primo tempo (1-0 per i padroni di casa, rete di Muccioli). Nella ripresa “grandina” dalle parti di Pieralli ed il mattatore della serata, con una tripletta risulta essere Devis Montanari che regala ai suoi la certezza di un posto nella post season in cui si potranno contendere la promozione in serie A assieme a Tergeste, Torrepellice, Modena, Piacenza e Forlì (probabile sede della Final Six).

Serie B – recupero 11ma giornata (sabato 6 aprile)

Classifica Girone C: Libertas Forlì (6)* punti 17; Lepis Piacenza (5) punti 16; Invicta Skate Modena (1) punti 9; Castelli Romani (0) punti 0.

Girone D

Corsari Riccione - Mammuth Roma 7-0; 

Classifica Girone D: Tergeste Tigers (5) punti 16; Old Style TP (1) punti 14; Corsari Riccione (3) punti 9; Mammuth Roma (3) punti 3.

*Tra parentesi i punti ereditati dalla prima fase

 

 

SEGUITECI: 

Risultati in tempo reale: http://hockeyinline.fisr.it/

Web TV: Youtube (Hockey Inline FISR)

Su Fisr.it: http://www.fisr.it/hockey-inline/news-hockey-inline.html

Facebook: https://www.facebook.com/fisritalia/

Instagram: https://www.instagram.com/fisritalia

Twitter: https://twitter.com/FISR_news

 

 

Credit foto Marco Carron – Ghosts Padova