Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Skateboarding Park, buon esordio azzurro alle qualificazioni per Tokyo 2020 di Long Beach

images/1-primo-piano/medium/ivan_federico_mens_qualifier_park_long_beach_durso-2_20190613_1957832806.jpg

Ivan Federico ed Ale Mazzara passano ai quarti di finale con un’ottima prova

Una giornata intensa a Long Beach, dove erano oltre 300 gli atleti impegnati nelle qualificazioni Open sui due percorsi di Street e Park Skateboarding per l'edizione del Dew Tour 2019, una delle tappe utili alla qualificazione olimpica a Tokyo 2020, con i migliori skaters di tutto il mondo a contendersi un posto per i quarti di finale.
E l’esordio del nostra nazionale di Park, capitanato dal CT Daniele Galli, non poteva essere dei migliori per i colori azzurri, con due atleti che passano brillantemente al turno successivo ed un team Park complessivamente molto competitivo che lascia ben sperare in previsione dell’obiettivo a cinque cerchi in Giappone.
Tra i maschi la nostra punta di diamante Ivan Federico non ha deluso le aspettative ottenendo il miglior punteggio di qualificazione (passavano i primi 14) e trascinando ai quarti, in programma oggi, anche il giovanissimo, appena quindicenne, Ale Mazzara ottimo quinto, solo 56° invece l’altro azzurro Andrea Casasanta.
Seppur con una buona prova, non passano invece alla fase successive le ragazze Valeria Bertaccini, giunta 21° e Lucrezia Zarattini 29°.
Ricordiamo che ad ogni evento valido per la qualificazione olimpica (Campionati del mondo, i Pro Tour Events, gli Eventi a 5 stelle, i Campionati continentali ed i Campionati nazionali) è assegnato un punteggio secondo i parametri consultabili qui
Qui i risultati completi delle qualificazioni maschili e femminili


In foto la prova di Ivan Federico