Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Tante medaglie e titolo mondiale per Martina Paciolla ai World Roller Games di Barcellona

images/1-primo-piano/medium/copertina_DW_6_luglio.png

La vittoria, per soli 7/100 di secondo di Martina Paciolla sulla compagna di nazionale Claudia Massara ha assegnato le prime medaglie nell’inline downhill ai World Roller Games 2019. Le due Italiane, entrambe ex iridate (con Massara campionessa uscente in questa specialità), hanno anche dominato le manches di qualifica. Un più che meritato terzo posto ex-aequo è andato alla tedesca Annalena Rettenberger e dalla pluri iridata Sevérine Christ-Thomas.

La gara maschile è stata una delle competizioni più incerte a cui abbiamo assistito negli ultimi anni. Diego Posada infatti è stato sempre nei top 10, ma in pochi oggi avrebbero scommesso sulla sua vittoria. Con un autentico capolavoro nella manche di finale, il colombiano è riuscito a vincere distanziando di soli 2/100 il giovane francese Sylvain Behr e di ben ½ secondo la leggenda della velocità Luca Presti. Il campione del mondo uscente, l’Italiano Renato Pennuti, è giunto quarto, a soli 4 centesimi dal podio.

Nonostante il percorso fosse leggermente più corto rispetto agli standard delle competizioni a livello mondiale, la gara è stata spettacolare, ed erano presenti al via tutti i migliori al mondo, con l’aggiunta di alcune nazionali “emergenti”, come la Colombia, l’India o il Giappone.

Guarda qui tutte le info sul Downhill a Barcellona