Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

KO anche l'Inghilterra, l'Italia è già nella poule finale

images/1-primo-piano/hockey_pista/medium/Italia_com_Inglaterra_643.jpg

E' un'Italia che sa soffrire e stringere i denti quella che resiste a una coriacea Inghilterra e vince nel finale una partita difficile, anche più di quanto ci si potesse aspettare. La squadra inglese punta tutto sul suo portiere Simpson, decisamente il migliore dei suoi, e su Pau e Mark Dickin, atleti che non sfigurerebbero in squadre di livello. E per oltre tre quarti di partita la ricetta del tecnico Amaral funziona alla grande. Alla fine la superiorità dell'Italia viene fuori, complice anche il sangue freddo degli azzurri che non capitolano mentalmente nel momento topico della gara.
I tre punti conquistati questa sera, che portano a 9 il bottino degli azzurri, suggellano il passaggio dell'Italia al girone a 4 che assegna titolo e medaglie. Gli azzurri sono i primi ed è quasi certo che saranno Spagna, Portogallo e Svizzera ad accompagnarli nella seconda fase. Nel gruppo B è decisiva la partita tra Portogallo e Francia (in corso mentre scriviamo), mentre alla Spagna basterà battere Israele domani mattina per trovare la qualificazione matematica e trasformare Spagna-Italia di domani sera alle 22 in una gara utile soltanto per la gloria e per la definizione del calendario della seconda fase. Italia-Spagna sarà trasmessa in diretta TV da Mediasport Channel (Sky 814) e da Sportivì (digitale terrestre) oltre che in streaming web su www.cers-rinkhockey.tv.

Tornando a Italia-Inghilterra, Colamaria manda gli azzurri in pista con Bruni in porta, Borgo e Montauti arretrati e Cardella avanti con Maldini.
L'Inghilterra sovrasta l'Italia sul piano fisico, con gli inglesi che arrivano quasi sempre prima sulle palline vaganti e che vincono i contrasti a man bassa. Anche se tutte le migliori occasioni sono azzurre, dopo il generoso rigore che permette a Cardella di sbloccare il risultato dopo nemmeno un minuto l'Italia non riesce a prendere il largo e viene raggiunta da una bella azione di Mark Dickin al 13'. Hai già entrati Cabiddu (per Maldini) e Caroli (per Montauti) si aggiunge anche Fanton (per Cabiddu). La reazione dell'Italia è la migliore che ci possa essere e l'ispiratore è capitan Borgo che prima serve un assit perfetto a Caroli per il 2-1 e dopo nemmeno un minuto fa tutto da solo per il 3-1. Sembra il break decisivo, ma non è. La partita non cambia registro e prima dell'intervallo c'è anche il 3-2 segnato ancora da Mark Dickin.
Nella ripresa Colamaria conferma Bruni in porta con Borgo e Montauti dietro e Caroli con Cardella davanti. L'Inghilterra continua a dominare fisicamente e costringe gli azzurri a numerosi falli di squadra; l'Italia arriva così al limite dei 9 falli. Quando Dugdale sfrutta magistralmente un contropiede per siglare il 3-3 al 10', qualche brivido inizia a scorrere lungo la schiena dei tifosi azzurri presenti sulle tribune. Tensione che si scioglie in parte tre minuti dopo quando ancora Borgo smista una pallina perfetta per Montauti che insacca il 4-3. Qui l'Italia diventa cinica: va vicinissima la doppio vantaggio al 14', ma sul prolungamento dell'azione commette il 10' fallo che manda Mark Dickin sul dischetto dei 7m40. Questa volta, però, il capitano inglese non centra la porta, lasciano gli azzurri in vantaggio. Al 15' ci pensa Fanton a mettere dentro il 5-3 con un tiro da fuori deviato che inganna il portiere. Il sigillo alla partita è di capitan Borgo, il migliore degli azzurri, che trasforma il tiro diretto per il blu a Pau Dickin con un pezzo di autentica bravura tecnica.

ITALIA-INGHILTERRA 6-3 (primo tempo: 3-2)
MARCATORI: 0.48 Cardella, 12.27 M.Dickin, 15.18 Caroli, 16.04 Borgo, 19.20 M.Dickin. Nella ripresa:9.44 Dugdale, 12.17 Montauti, 14.51 Fanton, 18.54 Borgo.
ITALIA: Bruni, Cardella, Montauti, Fanton, Cabiddu, Borgo, Bangert, Caroli, Maldini, Fongaro. All. Colamaria.
INGHILTERRA: Simpson, Berry, Nasir, Owen, P.Dickin, Chipperfield, Hawes, Dugdale, M.Dickin, Emery-Webber. All. Amaral.
ARBITRI: Eggimann (Svizzera) e Ullrich (Germania).
ESPULSO per 2' P.Dickin nella ripresa.

PARTITE DELLA TERZA GIORNATA (Martedì 3 settembre)
GIRONE A
Israele-Andorra 4-9
Italia-Inghilterra 6-3
Classifica: Italia 9, Spagna 6, Andorra 3, Israele e Inghilterra 0
(Italia una partita in più)
GIRONE B
Svizzera-Germania 9-2
Francia-Portogallo (ore 22)
Classifica: Svizzera e Portogallo 6, Francia 3, Germania 0.
(Svizzera e Germania una partita in più)
Tutti i risultati disponibili su www.wseurope-rinkhockey.eu

PARTITE DI MERCOLEDI' 4 SETTEMBRE
ore 10.00 Inghilterra-Andorra
ore 12.00 Spagna-Israele
ore 20.00 Israele-Inghilterra
ore 22.00 Spagna-Italia (diretta TV Mediasport Channel e Sportivì)
Tutte le partite in diretta streaming su www.cers-rinkhockey.tv

CREDIT FOTO: Antonio Lopes