Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

L'Italia crolla sul più bello e la Spagna vince in goleada

images/1-primo-piano/hockey_pista/medium/DSC_2189.jpg

Naufragano malamente contro una cinica Spagna i sogni d'oro (e d'argento) della nazionale italiana under 17 di hockey pista. Gli iberici vincono 11-4 una partita ricca di emozioni e tutt'altro che a senso unico: basti pensare che al 5' della ripresa gli azzurri erano in vantaggio per 3-2 dopo avere sempre condotto la gara. A fare la differenza sono stati un paio di episodi che hanno letteralmente mandato in cortocircuito gli azzurri, causando il crollo completo della squadra che, a partire da quel momento, non ha più opposto la minima resistenza.
All'Italia resta ora la sola opzione della medaglia di bronzo che gli azzurri contenderanno domani sera alle 20 ora italiana alla Svizzera. Anche quest'ultima e decisiva partita sarà trasmessa in diretta TV da Mediasport Channel e Sportivì. A seguire, Spagna e Portogallo giocheranno per l'oro e l'argento.
Spagna-Italia inizia con una sorpresa: a dirigere la gara non sono i due portoghesi Rainha e Cardoso (come era lecito attendersi vista l'importanza e la difficoltà del match), ma la coppia composta dal francese Le Menn e dal tedesco Ullrich; una scelta che si rivelerà drammaticamente disastrosa nel momento topico della partita.
La partita sembra il prolungamento di quella di mercoledì sera, con le due squadre che si confrontano con grande equilibrio a viso aperto. A differenza del confronto avvenuto nel girone, però, è sempre l'Italia a guidare nel risultato. Trova subito il vantaggio con una staffilata al sette di Cardella e, ogni volta che la Spagna pareggia, torna subito in vantaggio. Accade due volte: la prima tra l'ottavo e il nono minuto con Pascual che ribatte in rete il gol dell'1-1 e Maldini che, nemmeno un minuto dopo, devia in porta l'assist di Borgo. Dopo l'intervallo, accade di nuovo nei primi minuti del secondo tempo con Cañadillas che pareggia sorprendendo Bruni da dietro porta e Cardella (fallo di pattino) che trasforma un rigore appena due minuti dopo.
La partita cambia improvvisamente tra il 5' e il 6' della ripresa e sono due errori arbitrali ad abbattere l'Italia. Prima un clamoroso abbaglio di Le Menn che assegna un rigore alla Spagna sanzionando da centropista un contatto, probabilmente regolare e avvenuto nettamente fuori area, che Ullrich, da due passi, non aveva sanzionato; Cañadillas non si fa pregare due volte e segna il pari. Un minuto dopo, Borgo effettua un poderoso recupero difensivo per fermare un contropiede, anticipa pulito l'avversario, ma Ullrich si inventano un fallo di squadra (il nono) e assegna una punizione dal limite sui cui sviluppi la Spagna trova il primo vantaggio della partita.
L'uno-due a sfavore spegne letteralmente la testa degli azzurri che non reagisco e spariscono dai radar, lasciando campo aperto alla Spagna che in un minuto vola sul +3 con le incursioni di Domenech e Cañadillas. Ci prova Borgo a tenere in piedi la baracca, trasformando il tiro diretto per il 10' fallo spagnolo; ma l'Italia non c'è più e gli spagnoli segnano a ripetizione fino all'11-4 finale, decisamente troppo pesante per quanto visto in pista.

SPAGNA-ITALIA 11-4 (primo tempo: 1-2)
MARCATORI: 2.03 Cardella, 7.53 Pascual, 8.47 Maldini. Nella ripresa: 2.37 Cañadillas, 4.34 Cardella, 5.20 Cañadillas, 6.41 Wally, 7.25 Domenech, 7.52 Cañadillas, 8.22 Borgo, 9.57 Aguilera, 10.25 Cañadillas, 12.58 Aguilera, 16.03 Autet, 18.41 Auget.
SPAGNA: Codony, Cañadillas, Auguet, Aguilera, Codinach, Domenech, Wally, Pascual, Autet, Sanchez. All. Boada.
ITALIA: Bruni, Cardella, Montauti, Fanton, Cabiddu, Borgo, Bangert, Caroli, Maldini, Fongaro. All. Colamaria.
ARBITRI: Le Menn (Francia), Ullrich (Germania).

PARTITE DELLA SESTA GIORNATA (Venerdì 6 settembre)
Gruppo 1°/4° posto
Spagna-Italia 11-4
Portogallo-Svizzera (ore 22)
Classifica: Spagna 6, Portogallo 3, Italia e Svizzera 0.
(Spagna e Italia una partita in più)
Gruppo 5°/9° posto
Israele-Andorra 0-3
Francia-Germania 9-0
Inghilterra-Andorra (ore 18)
Germania-Israele (ore 20)
Classifica: Francia 9, Inghilterra, Andorra e Germania 3, Israele 0.
(Francia e Israele una partita in più).
Tutti i risultati disponibili su www.wseurope-rinkhockey.eu

PARTITE DI SABATO 7 SETTEMBRE
Gruppo 1°/4° posto
ore 20.00 Italia-Svizzera (diretta Mediasport Channel e Sportivì)
ore 22.00 Spagna-Portogallo
Gruppo 5°/9° posto
ore 16.00 Francia-Inghilterra
ore 18.00 Germania-Andorra
Tutte le partite in diretta streaming su www.cers-rinkhockey.tv

CREDIT FOTO: Marzia Cattini