Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Tra novità e gare d’ altri tempi si chiudono gli Italiani Strada di San Benedetto del Tronto

images/1-primo-piano/medium/copertina_7_settembre.jpg

Se le giornate di ieri e di oggi ai campionati italiani di pattinaggio corsa su strada sono state praticamente speculari sotto l’aspetto climatico, con bel tempo mattutino e pioggia pomeridiana e conseguenti cambi obbligati al programma, lo stesso si può dire sotto l’aspetto dell’interesse sportivo con tante novità ed emozionanti risultati nei 14 podi (12 titoli tricolori e 2 per il Trofeo Italia Skate) assegnati nel giorno conclusivo di questa edizione dei campionati di San Benedetto del Tronto.
Si parte in mattinata con l’interessante new entry che il Settore federale Corsa ha voluto introdurre a partire da quest’anno. La gara è quella della Team Sprint, un giro secco a staffetta con un solo cambio, che in qualche modo riporta in pista la competizione a squadre, dopo la cancellazione a partire dal 2018 delle classiche americane.
Il primo titolo nella categoria Ragazzi/Allievi va quindi alle ragazze della Casier di Treviso (Carrer al suo secondo tricolore, Fusetto e Beggiato), mentre quello maschile se lo aggiudicano al fotofinish gli atleti della ASD Il Sole di Grosseto (Carnevali, Fioretti). Tra le Junior/Senior vincono le senesi Giorgia Bormida e Lucrezia De Palma della Mens Sana in Corpore Sano, davanti all’Azzurra Padova (Gobbato, Libralesso, anche per lei secondo titolo) ed alla Pattinatori Savonesi (Paganelli, Valanzano), e, tra i maschi, l’oro va allo Skating Club Rovigo di Mattia Diamanti e Nicolò Greguoldo, l’argento ai Pattinatori Bosica con i fratelli Simone e Yuri Soriani ed il bronzo alla Mens Sana in Corpore Sano di Giuseppe Bramante e Duccio Marsili.
Dopo una breve parentesi dedicata al Trofeo Italia Skate riservato alla categoria Ragazzi12, dove Asia Negri vince la gara sui 3.000 metri eliminazione che le consente di conquistare pure la combinata con risultati fotocopia anche per il giovane Andrea Di Paola, si completano le gare dei Ragazzi con la 3.000 metri a punti che vede assegnare il tricolore a Giulia Presti, al secondo titolo, e ad Ardit Mullai che domina la gara viaggiando sui 40 km orari!
La torinese Alice Marletti chiude sola al traguardo la sua gara sui 10.000 metri eliminazione che le consente di conquistare un meritato titolo nella categoria Allievi, mentre tra i maschi il campione europeo in carica Andrea Cremaschi vince il suo in volata.
Le splendide fughe in coppia che abbiamo raccontato e celebrato giovedì si inchinano di fronte a quello che abbiamo visto oggi nei 10.000 metri punti Junior femminili dove Michela Lanata e Stefanny Rodriguez, alla fine rispettivamente prima e seconda, conducono in solitaria la gara praticamente dall’inizio, con un vantaggio crescente che le vede, esauste ma contente, sul traguardo con oltre 20 secondi di vantaggio sul gruppo delle inseguitrici. Uno spettacolo davvero emozionante, brave! Altrettanto bravo tra i maschi Riccardo Lorello che fa sua la gara portandosi a casa il secondo titolo di questi campionati.
Si chiude con la gara 15.000 metri eliminazione Senior e per la cinquantunesima volta (!?) dobbiamo raccontare di un altro titolo conquistato, sotto un profetico arcobaleno, da Francesca Lollobrigida che ora vede nel mirino Erika Zanetti per la seconda posizione nella classifica italiana delle top skater di tutti i tempi, guidata da un’inarrivabile, per il momento, Marisa Danesi con 74 titoli. Per doverosa cronaca sul podio salgono anche Veronica Luciani e a seguire, Edda Paluzzi. Bellissima e tiratissima la gara maschile, degna conclusione di questi campionati italiani di San Benedetto, con tutti i migliori fondisti italiani che, sin dall’inizio, si sono dati vigorosa battaglia spendendosi a fondo, senza risparmiare niente, fino al traguardo dove un impetuoso “gazzella” Daniel Niero precede il compagno dell’Aeronautica Fabio Francolini, ritornato brillantemente a gareggiare sulle rotelle, e l’ottimo due volte tricolore Giuseppe Bramante.
Con i risultati della giornata si definisce anche la classifica finale per società andata alla Pattinatori Bosica di Martinsicuro davanti alla Mens Sana in Corpore Sano di Siena ed alla ASD Bellusco.
Il Ct Massimiliano Presti presente a San Benedetto ha commentato brevemente questi campionati per i quali ha espresso soddisfazione sia per brillanti risultati visti, con tante conferme e positive iniezioni di fiducia, e sia perché la presenza di praticamente tutti i migliori gli hanno reso i giusti onori, contribuendo a stimolare il confronto tra chi veniva dai successi mondiali ed europei ed i malcontenti, sofferenti per le mancate convocazioni.
“La stagione – conclude Presti – si chiude per riaprirsi subito con imminenti raduni che intendo convocare per questo stesso mese, riservandoli particolarmente ai più giovani al fine di motivarli ed educarli ai ritmi di preparazione delle categorie successive.”


Guarda qui tutti i risultati di oggi  

In copertina l’arrivo del team sprint allievi maschi

 

Foto di Giorgi