Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Ciao Lucija!

images/1-primo-piano/artistico/medium/lucjia_Immagine.png

Purtroppo non ce l’ha fatta. Dopo molti anni di una terribile malattia è mancata la grande Lucija Mlinaric, stella del pattinaggio artistico e campionessa sulla pista e nella vita.
Lucija, nata a Šempeter vicino a Nova Gorica il 20 agosto 1987, nel luglio 2013, ad appena 26 anni, scopre di avere il cancro ma, forte e coraggiosa, decide comunque di partecipare dopo una settimana ai World Games di Cali.
Combatte la sua lotta non abbandonando mai la sua grande passione per i pattini ed un anno dopo torna regina ai Campionati Europei di Roccaraso.
Nella sua brillante carriera ha conquistato 22 medaglie tra Mondiali ed Europei ed è stata vicecampionessa mondiale nel 2011 e terza classificata ai mondiali di Auckland nel 2012, sempre battuta dalla sua rivale-amica Debora Sbei, ma anche rappresentante degli atleti nella Federazione mondiale.
La breve dichiarazione che rilasciò dopo la vittoria di Roccaraso disegna appieno il suo spessore umano e sportivo: "Penso che si debba trovare in ogni cosa il lato positivo. Dopo che mi avevano detto che avevo il cancro, mi sono messa a piangere per tre giorni. Ma poi ho pensato: che cose positive mi porterà questa malattia? E ho cambiato tante cose nella mia vita, perché ho avuto una seconda possibilità. E la voglio prendere con tutte e due le mani, devo sorridere, devo fare tutto quello che mi piace, stare con le persone che mi vogliono bene e a cui io voglio bene, godermi ogni giorno e divertirmi fino alla fine. Il mio corpo è diverso da prima, e ho un po' di difficoltà, per esempio col braccio in seguito alla ricostruzione del seno. Non sono nello stesso stato di forma in cui ero prima. Ma questa volta non sono andata a fare la gara con l'ansia di dover vincere, di dover pattinare perfettamente. Questa volta sono andata in pista a divertirmi, a fare quello che mi piace. E spero che in questi due giorni si sia visto in pista. E se ti diverti i risultati vengono da soli".
Ciao Lucija!