Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Monza, contro il Montebello è l'ultima chiamata per accedere alle Final8 di Coppa Italia

images/1-primo-piano/hp/2019/medium/IMG_7123.JPG

Il Monza si gioca le ultime carte per accedere alle Final8 di Coppa Italia di fine febbraio nella sfida contro il Montebello (PalaRovagnati ore 20.45). Per i ragazzi di Colamaria si tratta di una partita che vale quasi un dentro o fuori che dovrà far dimenticare la brutta prova di Correggio, dove è maturata la sconfitta più inattesa, per modalità e punteggio, di queste prime dieci giornate di campionato. E domenica scorsa, oltre al danno, è giunta anche la beffa, perché nella parte finale, quando ormai il match era scappato di mano, a Zucchetti è stato rifilato un rosso dallo zelante Molli. Una bastonata che è costata una giornata di squalifica, il minimo sindacale per un giocatore correttissimo, che in questa stagione non aveva ricevuto nemmeno un cartellino blu.

Il Teamservicecar vive un momento difficile di una stagione assai complessa, in cui Stefano Zampoli sarà chiamato ad essere nuovamente protagonista “L’assenza di Zuc ci responsabilizza ulteriormente, - afferma il numero uno monzese - perché ci mancherà un elemento che spesso ci ha fornito un contributo decisivo. Senza lui dovremmo essere tutti molto più attenti e non sbagliare nulla, perché abbiamo l’obbligo di dover vincere, per rimanere attaccati al treno che porta alle Final8 di Coppa Italia. E per dare un forte segnale dopo la brutta prestazione di Correggio”. Al di là dell’assenza del numero 2 monzese, il momento non è certamente roseo “noi ci impegniamo allo spasmo, ci alleniamo molto, ma non riusciamo a venirne a capo. Dobbiamo davvero cercare di dare il 101%, perché probabilmente il cento per cento di ciò che mettiamo in pista, oggi, non è sufficiente. Siamo una squadra umile e con l’umiltà dobbiamo trovare le soluzioni: già in passato abbiamo reagito bene e lo faremo nuovamente”. Il Montebello dall’altra parte sarà un avversario ostico, che ha giocatori d’esperienza e che potrà mettere in seria difficoltà il Monza “Sono stati decisamente ben assortiti. Hanno giocatori che hanno vissuto molte situazioni, con un portiere espertissimo e sanno stare in pista molto bene. Ma noi sappiamo come affrontarli”.