Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

L’Edera Trieste vince facile sui Mammuth, Tergeste “cancella” Legnaro mentre il derby dell’Emilia Romagna è del Forlì (ai rigori)

images/medium/IMG_1757-2.jpg

Legnaro cade in casa del Tergeste (7 punti di Angeli!) e viene superata in classifica; Torre Pellice la spunta sul filo di lana in casa dei Castelli Romani 

La prima di ritorno regala emozioni e qualche risultato inaspettato che ridisegna la classifica e rende ancor più interessante la volata verso i playoff. Cade (rovinosamente) il Legnaro sul campo del Tergeste che diventa così la seconda forza del campionato. Forlì fa suo il derby dell’Emilia Romagna ai rigori e Torre Pellice sbanca il difficile campo dei Castelli Romani. L’Edera, a valanga sui Mammuth, mantiene la leadership della classifica.

LE GARE – Nella prima gara del pomeriggio, Edera – Mammuth, nessuna sorpresa se non per i roster delle squadre, entrambi in formato “zip”: otto giocatori e due portieri per i triestini a cui risponde la squadra capitolina con 6 giocatori di movimento ed il solo portiere Pieralli a provare a districarsi dall’assedio messo in atto dalla formazione di coach Florean. Bastano però 45” a Frizzera per superare per la prima volta il portiere dei Mammuth con l’Edera che al 10mo è già sul 4-0 che diventerà 11-0 all’intervallo. Nella ripresa non cambia il monologo dei padroni di casa che scolpiscono un eloquente 19-0 sul tabellone del Pala Foschiatti. Queste le parole di Marco Favaro nel dopo gara: << Non c’è moltissimo da dire sulla partita di oggi con i Mammuth; sicuramente ci è servita quantomeno per rodare e consolidare alcuni metodi e meccanismi di gioco. Abbiamo provato alcune linee alternative per il power-play e sperimentato diverse soluzioni in una partita in cui hanno giocato tutti gli effettivi >>; sulla stessa linea anche uno degli ultimi innesti in casa Edera, David Stricker: << È stata una partita interessante per provare i nostri nuovi sistemi nonostante la mancanza di alcuni giocatori importanti per la nostra squadra ! Comunque i ragazzi di Roma non hanno mollato fino alla fine. Probabilmente il numero contato di giocatori non li ha aiutati a mantenere un livello di gioco alto per tutta la partita. Devo fare i miei complimenti ai ragazzi di Trieste che migliorano ogni partita >> e queste quelle di un esausto Pieralli: << La gara contro Trieste è stata ciò che ci aspettavamo alla vigilia. Un incontro a senso unico nel quale dovevamo provare a limitare i danni ma, complici il viaggio molto pesante e le nostre ristrettezze numeriche, l’abbiamo fatto nel peggiore dei modi. Di certo non era la gara nella quale dovevamo dimostrare qualcosa. Andiamo avanti.>>. 

In Castelli Romani-Torre Pellice si assiste ad un continuo batti e ribatti nel punteggio con i padroni di casa che prima scappano sul 2-0 con la doppietta di Pontecorvi ma poi rallentano e subiscono l’aggancio dei piemontesi con Rosso in formato assist-man. Prima della sirena sono ancora i laziali a trovare il nuovo vantaggio con Del Zoppo che chiude il parziale sul 3-2; nella ripresa un uno-due degli Old Style coincide con il primo sorpasso nel punteggio. Negli ultimi 4 minuti di gara girandola di emozioni: Quaglieri pareggia, Montanari riporta avanti gli ospiti e Pontecorvi firma la tripletta che vale il 5-5 con 150” sul cronometro. Nemmeno il tempo di gioire che è nuovamente Montanari a toccare alle spalle di Sabbatini l’invito di Tortone eletto mvp dai propri compagni di squadra. Negli spogliatoi del Pala Ariccia abbiamo raccolto le impressioni sul match di Marco Panella (Castelli Romani): <<Ci aspettavamo una partita dura, usciamo da un periodo che non ci ha permesso di prepararci al meglio, infortuni, impegni universitari e lavorativi hanno purtroppo influito sul nostro gioco. Comunque abbiamo mantenuto un buon livello durante tutta la partita, bravi gli avversari a punire i nostri errori, purtroppo il gioco molto fisico e alcune scelte dell'arbitraggio hanno deciso una partita che poteva sicuramente finire diversamente >> e di Aurora Benedetto (Old Style): << Se non soffriamo non siamo contenti: sabato ci siamo concentrati più sulla nostra difficoltà di giocare su un campo così impraticabile che sul gioco vero e proprio e tutto ciò si è ripercosso su prestazione e risultato. Sono tre punti molto molto importanti ma dobbiamo ancora migliorare molte situazioni !>>

Nel derby dell’Emilia Romagna fra Modena e Libertas Forlì due partite nella stessa partita. Molto meglio il Forlì nella prima frazione chiusa sul 4-1 mentre nella ripresa, fra il 31mo ed il 36mo, Modena prima accorcia e poi completa la rimonta trascinando la Libertas all’overtime e quindi ai rigori. Ecco come hanno visto l’incontro dalle loro posizioni privilegiate Andrea Lucchini (Invicta Modena): << Partita dai due volti: nel primo tempo  siamo andati in svantaggio per 4 a 1; durante l'intervallo risveglio generale e rientro in pista con la giusta verve e cattiveria agonistica. Era fondamentale per noi trovare un risultato positivo dopo tre sconfitte consecutive in casa e quantomeno è arrivato un punto. Partita chiusa ai rigori a favore degli ospiti. Particolare la situazione successa nel finale di match con un giocatore messo in porta a causa dell’infortunio dell’unico portiere a roster del Forlì>> e Michele Rossi (Forlì): << Torniamo da Modena con un po’ di amaro in bocca per aver come al solito buttato via un punto nel secondo tempo dato che non siamo riusciti ad amministrare il vantaggio di 3 goal che ci eravamo meritatamente costruiti nel primo tempo. Dall'altro lato siamo contenti per una vittoria molto sudata per come si era messa la partita, con il nostro unico portiere out per lussazione alla spalla a 30 secondi dalla fine dei tempi regolamentari. Siamo stati bravi nei supplementari a non concedere occasioni e poi a realizzare i rigori decisivi, con un grande merito anche di Ragazzi, giocatore di movimento, improvvisato in porta >>.

Ultimo match in programma quello più atteso ed incerto di giornata che vedeva opposte Tergeste Tigers e Fox Legnaro. Al Pala Foschiatti (già teatro della precedente Edera-Roma) chi si aspettava un match equilibrato rimane deluso. Partono fortissimo i padroni di casa e per Legnaro la gara si può considerare chiusa già nel primo parziale, finito sotto per 7-1. Nella ripresa non cambia praticamente nulla, con i triestini a non togliere il piede dal gas ed arrivare addirittura fino al 13-1 prima che Daniele segni la seconda rete dei Fox. Nel Tergeste menzione particolare per Nicholas Angeli, autore di 7 punti (3 reti e 4 assist) intervenuto ai nostri microfoni: << Bella partita, molto combattuta ma siamo riusciti a far prevalere il nostro gioco e portare a casa 3 punti molto importanti che ci fanno salire fino al secondo posto. Ottima la prestazione dei nostri portieri, unica nota negativa che abbiamo reagito ai loro falli e dovremo sicuramente migliorare questo nostro limite>>. Per Legnaro parola all’amareggiato coach aostano Alessandro Cintori: <<Purtroppo abbiamo giocato davvero male, siamo entrati per nulla concentrati, abbiamo subito tantissime penalità e quindi abbiamo meritato di perdere. Sono comunque rimasto di stucco in quanto gli arbitri non hanno mai fischiato su dischi buttati volontariamente in tribuna o comunque fuori dalla pista dai nostri avversari, sarà successo almeno 7-8 volteDetto questo comunque ora dobbiamo riorganizzare le idee in vista del match casalingo di sabato prossimo contro Civitavecchia>>

La serie B ritorna sabato prossimo con i “big match” della caratura di  Torre Pellice vs Tergeste e Legnaro vs CV Skating. Un bel test per la corsa playoff!

 

Serie B – I risultati della 11a giornata (25 gennaio): 

Edera Trieste – Mammuth Roma: 19-0 (11-0)

Castelli Romani – Old Style Torre Pellice : 5-6 (3-2)

Invicta Modena – Libertas Forlì: 4-5 ai rigori (1-4, 4-4)

Tergeste Tigers – Fox Legnaro: 13-2 (7-1)

 

La classifica dopo 10 giornate: Edera Trieste (9) punti 24; Tergeste Tigers (9) punti 20; Fox Legnaro (9) punti 19; Civitavecchia (8) punti 18; Torre Pellice (9) punti 14; Libertas Forlì (10) punti 12;  Castelli Romani (10) punti 9; Invicta Modena (9) punti 5; Mammuth Roma (9) punti 2

(gare giocate)

 

SEGUITECI

Risultati live: https://bit.ly/31DBpEV

Web TV:  https://bit.ly/31EwLqs  o  Youtube 

Su Fisr.it: https://bit.ly/2MG6oMw

Facebook: https://bit.ly/2ZnFCMX

Instagram: https://bit.ly/31JJXdo

Twitter: https://bit.ly/2Ph9bNF

 

 

Credits Vanessa Zenobini