Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Il nostro giovane campione di Artistico Alex Chimetto è il protagonista di “Sport Stories” su Rai Gulp

images/1-primo-piano/artistico/medium/Immagine_chimetto.png

In onda venerdì 31 gennaio alle ore 16.30 e in replica il martedì 4 alle ore 18 su Rai Gulp (canale 42)

Alex Chimetto, campione di pattinaggio artistico a rotelle, è il protagonista della nuova puntata di “Sport Stories”, la trasmissione di Rai Gulp, realizzata con il patrocinio del Coni, in onda venerdì 31 gennaio, alle ore 16.30 (e in replica il martedì alle 18).

Chimetto ha 14 anni e vive a Padova. Nel 2019 ha vinto alcune delle competizioni più importanti del pattinaggio artistico a rotelle: la coppa di Germania, il campionato italiano e il campionato europeo. Per lui talento vuol dire determinazione e a “Sport Stories” racconterà il suo sport e i suoi sogni.

“Sport Stories” è il programma di Rai Gulp, alla sua terza edizione, realizzato in collaborazione con il CONI e le Federazioni Sportive Italiane, che, racconta una generazione attraverso lo sport e lo sport attraverso i suoi giovanissimi protagonisti. Storie di ragazzi e storie di sport descritte in 15 minuti attraverso 5 parole chiave: talento, passione, gesto tecnico, sacrificio e sfida (più una sesta parola che viene scelta dal protagonista e riservata al web).

I telespettatori possono interagire con il programma via Twitter @RaiGulp , Facebook https://www.facebook.com/RaiGulp/ e Instagram @rai_gulp Tutte le puntate possono essere riviste sul sito www.raigulp.rai.it e su www.raiplay.it Ogni puntata è sottotitolata, sia in tv che su RaiPlay, così da essere maggiormente accessibile.

“Sport Stories” è un programma di Federico Taddia e Giovanna Carboni, con la regia di Marco Lorenzo Maiello.