Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Indoor Corsa, Pattinatori Bosica e Olimpiade Siracusa vincono le Americane ma il titolo a squadre va a Bellusco

images/1-primo-piano/medium/copertina_domenica.jpg

Con le consuete gare Americane di oggi si chiudono i campionati ma, al di là dei brillanti risultati agonistici - con la campionessa mondiale Asja Varani indiscussa protagonista dell’evento con ben tre titoli conquistati e la Polisportiva Bellusco vincitrice del titolo a squadre - e del successo sportivo della manifestazione, una cosa emerge ben chiara da questa entusiasmante seconda edizione pescarese dei campionati italiani indoor di pattinaggio corsa: il nuovo “rinascimento” che sta vivendo questa disciplina grazie al lungimirante progetto di rilancio federale che il Settore tecnico ha avviato già da qualche anno.

I numeri sono la più tangibile cartina tornasole di questo cambiamento e tra i numeri va letto con particolare attenzione il dato relativo alle iscrizioni record soprattutto nelle categorie Ragazzi e Ragazzi 12. Sta aumentando sensibilmente il bacino di interesse e la grande crescita degli atleti più giovani, riscontrata anche a livello di tesseramento, consente di alimentare la base della piramide che porta ai campioni.

Ed il Commissario tecnico Massimiliano Presti nel commentare le gare, appare piacevolmente consapevole di questo cambiamento: “E’ stato un campionato davvero positivo dove i big non hanno deluso dimostrandosi in alcuni casi già pronti per i grandi appuntamenti della stagione. Ma quello che mi ha colpito maggiormente sta nella quantità e nella qualità delle categorie giovanili che, dal basso, stanno alzando l’asticella degli atleti dell’alto livello, con qualche lacuna ancora tra le donne, ma anche delle competizioni, dove il risultato di una finale non è più scontato come una volta o circoscritto a solo 1 o 2 pattinatori. Motivi di soddisfazione perché si è aperto un nuovo ciclo, ma anche di ‘preoccupazione’: da adesso il mio lavoro da CT si fa ancora più tosto!”

Ma veniamo alla cronaca agonistica della giornata di chiusura di questa tre giorni rotellistica pescarese che prevedeva le quattro classiche gare delle Americane a squadre sulla distanza dei 3000 metri dove si accoppiano le categorie: Ragazzi con Allievi e Junior con Senior.

Il primo titolo è quello delle Ragazze/Allieve con le tre moschettiere della Polisportiva Casier che dominano in solitaria dall’inizio alla fine davanti alla squadre della Polisportiva Bellusco e della Mens Sana Siena, più tirata la gara maschile di categoria con la Pattinatori Bosica di Martinsicuro che sale ancora sul gradino più alto del podio, seconda l’Olimpiade Pattinatori Siracusa e terza la Polisportiva Bellusco.

Le gare per i titoli assoluti hanno davvero surriscaldato l’atmosfera della “bombonera”, roba da far tremare i polsi e le vene. Beatrice Fausti, Edda Paluzzi ed Asja Varani hanno inanellato l’ennesimo successo per la Pattinatori Bosica di Martinsicuro, prima davanti alla Mens Sana di Siena ed alla Polisportiva Bellusco. Bravissimo anche il trio della Olimpiade Pattinatori Siracusa composta da Roberto Fiorito, Francesco Palumbo e l’olimpionico Vincenzo Maiorca che strappa all’ultimo giro la vittoria alla Pattinatori Bosica seconda, con la Polisportiva Bellusco che conquista il gradino più basso del podio.

La classifica completa finale per società ha visto il successo della Polisportiva Bellusco davanti ai “padroni di casa” della Pattinatori Bosica, terza la Mens Sana di Siena.

“Con le spettacolari finali delle staffette all’Americana – è il commento di chiusura del Vice Presidente FISR Michele Grandolfo - abbiamo chiuso in bellezza questi campionati, con la calorosa partecipazione dei nostri e l’entusiasmo del pubblico e dei rappresentanti della amministrazione comunale di Pescara e della regione Abruzzo. Grazie all’ottima organizzazione siamo più che soddisfatti di questa edizione 2020 che ha fatto registrare un record di partecipanti. Abbiamo tra l’altro posto le basi per istituire presso il pattinodromo un centro tecnico federale permanente. Ho già raccolto il via libera del presidente Aracu e dell’assessore allo sport del comune di Pescara”.

Per i risultati di tutti i Campionati consulta qui la bacheca virtuale e rivedi i podcast delle gare sulla FisrTV

In copertina la foto della vittoria Olimpiade Siracusa by Smile Photoagency