Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

In Eurolega il Monza sfiora il colpaccio con il Porto

images/1-primo-piano/hp/2020/medium/04_Zampoli_contro_Rafa_Costa.JPG

Teamservicecar HRC Monza – FC Porto 2-3

Reti PT 5’ Gonçalo Alves,  ST 6’ Ollè, 10’ Gonçalo Alves, 12’ Galimberti, 17’ Rafa Costa.

Il Monza gioca la migliore partita della stagione, tiene testa al Porto ma esce sconfitto con la consapevolezza di aver giocato alla pari con i campioni di Portogallo.

I ragazzi di Tommaso Colamaria disputano 50 minuti di assoluta qualità, mostrando grande intensità difensiva, letture perfette e un agonismo che forse mai si era visto in pista fino a ieri sera. I biancorossoblu hanno dimostrato di saper soffrire e di possedere una grande qualità, sia mentale che tecnico-tattica.

Ad aumentare la difficoltà di una serata che si presentava al limite del proibitivo ha contribuito la coppia arbitrale Lopez Ribò, che al 5’ ha fischiato il primo dei due inesistenti rigori: Rafa Costa cade in area senza alcun contatto e il penalty viene trasformato da Gonçalo Alves con una discreta dose di fortuna.

L’inerzia è giocoforza sempre in mano al Porto, ma il Monza dimostra di saper contenere anche il gap fisico e pareggia ad inizio ripresa, grazie una magia di Marco Ollè, che s’invola a sinistra e con un alza e schiaccia forse ecco Malian. Si combatte ad armi pari e questo è forse il dato più sorprendente, mentre l'unica sbavatura difensiva consente a Gonçalo Alves di girare dietro porta e trovare un angolino buono sulla ritardata chiusura di Lazzarotto, firmando l’1-2. Il nuovo vantaggio dei Dragao non genera scompiglio nel Teamservicecar, che pareggia grazie a un perfetto tiro diretto di Matteo Galimberti, che parte, finta, stoppa e tira una botta sotto l'incrocio che fa secco Xavi Malian .

Il pareggio sembrerebbe il punteggio giù più adeguato ad una sfida così equilibrata, invece a 8 minuti dalla fine gli ospiti firmano il definitivo 2-3. Rafa Costa colpisce un palo, la sfera carambola sul pattino di Martinez e termina la sua corsa proprio sul bastone del “cervello” bianco blu, che a porta sguarnita insacca.

Il Monza si guadagna ancora un paio di occasioni per poter agguantare un pareggio che sarebbe meritato, mentre i lusitano fanno gestione pallina e negli ultimi 200 secondi giocano con il cronometro, preferendo andare per angoli, senza più puntare la porta di uno Zampoli strepitoso.

Davvero encomiabile la prestazione monzese, da Zucchetti a Nadini, da Galimberti a Lazzarotto, al trio Martinez, Franci, Ollè, che ha giocato una gara da autentico califfo. Mercoledì si torna in pista, avversario lo Scandiano nella prima di 5 gare gare da vincere ad ogni costo.
Nel gruppo B il Porto è matematicamente qualificato come prima del girone, mentre per il Monza sarà obbligatorio andare a vincere sulla pista del Noia per poter trovare il Barcellona nei quarti di finale