Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Coronavirus, la FISR interrompe fino a domenica 1 marzo tutta l’attività sportiva federale nelle regioni del nord Italia

images/1-primo-piano/medium/Immagine_coronavirus.png

In Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna sospesi manifestazioni sportive, raduni, incontri, spostamenti da e per le regioni coinvolte ed ogni attività federale. Inviti alla massima cautela per società e addetti

A causa del diffondersi dei casi del virus Covid19 (coronavirus) in molti territori del nord Italia, La Federazione Italiana Sport Rotellistici ha vietato, da oggi lunedì 24 febbraio e fino a domenica 1 marzo inclusa, lo svolgimento delle proprie attività nelle seguenti regioni: Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna.
Si intendono altresì sospese le attività federali che, pur previste in regioni diverse da quelle sopra riportate, vedono atleti e squadre provenienti dalle stesse citate regioni.
Il provvedimento, una circolare a firma del Segretario generale indirizzata a tutte le componenti federali, dà applicazione a tutte le prescrizioni provenienti dal Governo e dagli Organi competenti e, a titolo preventivo, recepisce in forma restrittiva anche tutti i suggerimenti provenienti dalle autorità sanitarie ed amministrative a livello centrale e locale.
Pertanto si intendono sospesi tutte le manifestazioni sportive, i raduni, gli incontri, gli spostamenti da e per le regioni coinvolte ed ogni attività federale in genere, già programmati per i prossimi giorni. Si invitano, inoltre, tutte le società e gli addetti che operano a vario titolo nei territori interessati ad agire, per le rispettive competenze, con la massima cautela e nel rispetto di tutte le indicazioni del caso a salvaguardia.
La FISR, di raccordo con il CONI e le Autorità competenti, segue con la massima attenzione l’evoluzione degli eventi e terrà in costante aggiornamento i propri tesserati, comunicando tempestivamente ogni novità inerente le attività federali.