Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Svolto il primo Raduno online nazionale del pattinaggio corsa

images/medium/Primo_Raduno_online_nazionale_del_pattinaggio_corsa.jpeg

Le recenti disposizioni governative in merito al COVID – 19 che limitano gli spostamenti dalle proprie abitazioni, non hanno fermato le attività del settore corsa che, seguendo l’impulso del presidente Aracu, ha deciso di dar vita a sedute di Home Training sia con gli atleti Azzurri che con i tanti appassionati che ci seguono sui social federali. 

E così, Lunedì 30 Marzo, Mercoledì 1 Aprile e Venerdì 3 Aprile, si è svolto il nostro primo Raduno online nazionale del pattinaggio corsa che ha visto coinvolto lo Staff Tecnico Nazionale, guidato dal CT Massimiliano Presti, e gli atleti della Nazionale Senior e delle Giovanili. Gli atleti che hanno preso parte al raduno si sono collegati via web a scaglioni con la Staff Tecnico Nazionale e hanno svolto specifiche sedute di allenamento. 

Questo il commento di Antonio Grotto, Responsabile della Commissione di Settore, al termine del Raduno: “E’ una fase delicata per la vita sociale ed economica di tutte le persone e anche per i nostri atleti. Il Presidente federale, Sabatino Aracu, con tutta la Federazione Italiani Sport Rotellistici ha ben pensato di stimolare i settori tecnici a preparare sedute di Home Training. Abbiamo provveduto, quindi, a convocare per le vie ufficiali gli atleti della nazionale Seniores e giovanile per delle sedute di preparazione fisica a secco da fare ognuno all’interno delle proprie abitazioni, #distantimauniti. Il settore tecnico, inoltre, sta lavorando ad una riprogrammazione e pianificazione per la ripartenza, perciò invito gli atleti a lavorare con impegno e costanza perché dobbiamo farci trovare in forma fisica e pronti quando si tornerà in pista, quando il rumore della chiusura dei cricchetti tornerà ad essere musica per le nostre orecchie. Un abbraccio e Buona Pasqua.”