Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Si apre la fase di iscrizione ai campionati di A1 e A2 2020-2021

images/1-primo-piano/hp/2020/medium/2.jpg

Con la pubblicazione del Comunicato Ufficiale numero 74, l'hockey su pista fa il primo passo verso la stagione 2020-2021. Il comunicato, infatti, regola la lunga fase di iscrizione ai campionati e composizione dei quadri di Serie A1 e A2 che si concluderà a inizio luglio, ma avrà tappe importanti già a partire dal prossimo 24 maggio.

SERIE A1    
Sono 16 le squadre che possono iscriversi al prossimo campionato di Serie A1: le 14 partecipanti della stagione interrotta dal virus (Lodi, Forte dei Marmi, Valdagno, Breganze, Trissino, Scandiano, CGC Viareggio, Follonica, Sarzana, Correggio, Sandrigo, Bassano, Monza e Montebello) e le due "invitate" Grosseto e Amatori Modena, lo scorso anno in serie A2.
Il campionato di A1 potrebbe pertanto partire con 16 squadre al via, ma la formula del campionato prevede un immediato ritorno alle "classiche" 14 squadre a partire dalla stagione 2021-2022. 
In tutti i casi, dopo la stagione regolare ci saranno i play off per assegnare lo scudetto e i play out per designare le retrocesse. I play off riguarderanno le prime 10 classificate, come sarebbe dovuto essere quest'anno. In caso di 16 squadre iscritte l'ultima andrà direttamente in A2, mentre le restanti 5 giocheranno i play out per evitare le due ulteriori retrocessioni. Se, invece, le squadre al via saranno 14, non ci sarà retrocessione diretta, ma due squadre scenderanno in A2 dopo i play out.
Le date della prossima stagione saranno oggetto di valutazione più avanti, quando ci saranno maggiori informazioni sulla possibilità o meno di poter aprire le porte dei palasport al pubblico.

SERIE A2
In serie A2 ci sono 11 squadre che hanno già in tasca la possibilità di iscriversi alla serie A2: Roller Bassano, Cremona, Molfetta, Thiene, Montecchio Precalcino, Pordenone e le seconde squadre di Trissino, Sarzana e Forte dei Marmi; a queste, già protagoniste del campionato di A2 interrotto dal virus, si aggiungono Hockey Vercelli e Rotellistica Camaiore, "invitate" dalla serie B. I meccanismi di promozione in serie A1 (una o due) e di retrocessione in serie B dipendono sia dal numero di squadre iscritte in serie A1 che dalla formula scelta per la serie A2.
La proposta, avanzata da un considerevole numero di squadre di serie B, di aprire la serie A2 a 20 squadre suddivise in due gironi, ha indotto la Federazione a valutare la fattibilità della operazione. In questo caso, qualora si passasse dall'attuale girone unico a 12 squadre ad un doppio girone territoriale a 10 squadre, il format resterebbe lo stesso per le stagioni a venire.
Entro il 24 maggio, tutte le squadre cadette interessate al ripescaggio dovranno dare la loro disponibilità ed entro la fine del mese verrà presa la decisione sulla formula della serie A2.
Per avere i nomi delle squadre e la suddivisione in gironi, però, occorrerà attendere luglio, quando si saranno definitivamente chiuse le iscrizioni. Le squadre di Serie A1, infatti, hanno tra le possibilità anche quella di rinunciare alla categoria e iscriversi alla serie A2 o alla serie B.
A iscrizioni chiuse, FISR procederà con gli eventuali ripescaggi dalla A2 alla A1 (previsti solo in caso di iscrizioni in numero dispari) e dalla B alla serie A2, chiudendo definitivamente i quadri di tutti i campionati.