Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Partiti da Senigallia i raduni della Corsa. Sarà un tour lungo tutta l’Italia con parola d’ordine “ripresa”

images/1-primo-piano/medium/senigallia.jpg

I Ragazzi del CT Presti finalmente all’aria aperta, con i pattini ai piedi e, rigorosamente, le mascherine sul volto

Riparte da Senigallia il pattinaggio Corsa azzurro che, dopo il lungo lockdown obbligato dal maledetto virus Covid 19, può finalmente riprendere l’attività.
Dallo scorso week e per tutte le prossime settimane il Settore tecnico, dando seguito con tempestività agli indirizzi espressi dal Presidente Aracu e dal Consiglio federale, ha definito un fitto calendario di impegni che vedranno diffusamente impegnati i nostri atleti in una lunga serie di raduni che abbracceranno in lungo e in largo tutto lo stivale. Sarà un’attività intensa mossa da molteplici obiettivi: dalla visionatura del maggior numero di atleti anche delle categorie più giovani, al coinvolgimento territoriale dei Comitati regionali e delle società, dalla preparazione atletica e tecnica alla promozione della disciplina.
La parola d’ordine è “ripresa”. E la miglior ripartenza è quella che coinvolge, capillarmente e partendo dalla base tutto il movimento rotellistico della Corsa, pronto a rimettersi in moto.
Sulla pista di Senigallia è stata davvero forte l’emozione per i partecipanti al primo incontro dedicato alle categorie allievi e junior, con il Commissario tecnico Massimiliano Presti ed il suo staff che, dopo la pausa forzata e con tutte le accortezze e nel rispetto del protocollo federale, hanno potuto testare la condizione degli atleti ma soprattutto rivederli dal vivo dopo tanto tempo.
Grazie al sistema di rilevamento cronometrico automatico e alle fotocellule si sono potuti svolgere vari test che andranno ad arricchire il database dell’atleta, completato dalle misurazioni svolte su esercitazioni fisiche eseguite senza pattini.
Questa prima fase di raduni nazionali interregionali riservati alle categorie Allievi e Junior, che prevede i prossimi appuntamenti già nel week end sulla pista di Bellusco (27 giugno) per il nord ovest e Scaltenigo (28 giugno) per il nord est mentre il 18 luglio sarà la volta della Sicilia per il sud, sarà seguita da una serie di incontri lungo tutte le regioni con le categorie minori, dove sarà presente personalmente il CT Presti per potere visionare e conoscere direttamente le varie realtà territoriali e, di raccordo con i relativi Comitati regionali, fare un lavoro di insieme, con consigli ed indirizzi su aspetti tecnici e parlare dell’importanza della preparazione atletica ad una vasta platea di promettenti campioni.

 

LE FOTO DEI RADUNI DI SCALTENIGO E BELLUSCO