Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Rinviati al 2021 i mondiali e al 2022 i World Skate Games

images/medium/Sabatino_Aracu.jpg

Il direttivo della World Skate si è riunito ieri per decidere come procedere con i campionati del mondo 2020 di freestyle, pattinaggio artistico, corsa e hockey inline.

La pandemia in corso ha reso inevitabile, così come è accaduto per le Olimpiadi di Tokyo, il rinvio degli eventi al 2021. Non cambieranno le nazioni organizzatrici: Cina per il freestyle, Paraguay per l'artistico, Colombia per corsa e hockey inline

Stessa decisione è stata presa anche per i campionati continentali, spostati definitivamente al 2021.

In un prevedibile effetto domino, anche i World Skate Games che si sarebbero dovuti svolgere in Argentina nell'autunno del 2021, sono stati rinviati al 2022 e si dovrà aspettare un anno in più per la terza edizione dell'evento di punta della World Skate che riunisce i campionati del mondo di tutte le discipline.

Ancora da stabilire le date definitive per i nuovi eventi.

Sabatino Aracu, Presidente della World Skate e della FISR, ha dichiarato:"Non accadeva dal 1947, da quando cioè si è regolarizzata l'attività internazionale della nostra federazione, di non poter celebrare i campionati del mondo di almeno una delle nostre discipline. La decisione non è stata facile ovviamente ma, in una situazione così delicata come quella causata dalla pandemia in corso, non avremmo potuto garantire la sicurezza e la salute degli atleti, che rimane nostra assoluta priorità."