Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Tutto come previsto nel turno infrasettimanale, Vicenza e Milano passeggiano mentre il Torino soffre oltremodo a Monleale

images/medium/WhatsApp_Image_2020-09-29_at_22.41.37.jpeg

Siamo assolutamente ancora in pieno rodaggio ma i valori in campo sono ben noti ed il primo turno infrasettimanale (spalmato su 3 giorni) non ha fatto altro che confermare che per Milano e Vicenza potrebbe essere l’ennesimo “campionato a parte” mentre sarà molto serrata ed incerta la lotta per quasi tutte le altre posizioni. Vince (all’overtime) ma non convince il Real Torino che viene bloccato sull’1-1 nei tempi regolamentari dal coriaceo Monleale. Monleale che deve però arrendersi, dopo 3 minuti di supplementare al tocco sottomisura di Di Fabio che vale l’extra-point per la formazione torinese.

Diavoli Vicenza – CUS Verona Troppo il divario sia sulla carta che in pista fra le due formazioni affinchè il primo dei tanti derby veneti di questa serie A possa risultare equilibrato. Eppure il Verona non demerita e nemmeno gioca da “vittima sacrificale”, fornendo una prestazione gagliarda e agonisticamente vivace che da morale alla truppa del CUS. Vicenza, ad onor del vero, fa comunque il bello ed il cattivo tempo, particolarmente con la prima linea (Baldan-Sigmund-Mac Donald-Delfino), che firma addirittura 9 dei 10 goal che vanno a referto per i Diavoli. Per Verona, quasi allo scadere, la rete di Raccanelli che toglie il clean-sheet a Michele Frigo. "Hombre del Partido", manco a dirlo, Andrea Delfino che piazza addirittua 7 punti (3 goal e 4 assist) che valgona già la fuga in classifica marcatori.

Lepis Piacenza – Milano Quanta Partita praticamente “in fotocopia” anche quella vista mercoledì al Metti di Piacenza dove Milano fa valere il divario tecnico controllando la gara per praticamente tutti i 40 minuti. Piacenza regge (bene) per il primo quarto d’ora, superando indenne anche un paio di inferiorità numeriche, ma dalla rete di Banchero in poi (11’38”) è un monologo dei rossoblù che dopo lo 0-4 di finale di prima frazione, dilagano fino allo 0-14 del 40mo. Mattatori della serata Lettera e Comencini: poker di reti per il “mago di Molina” e ben 5 punti per veterano bolzanino, autore di tripletta personale e 2 assist. Per Piacenza, nonostante il pesante passivo, buona la prova dell’estremo difensore Lucchini davvero subissato di tiri da parte dei meneghini (74 contro i 24 dei padroni di casa). Shootout invece per il “collega” Pignatti che bagna quindi nel migliore dei modi il suo esordio stagionale.

Monleale Sportleale – Real Torino Doveva essere la gara più equilibrata delle 3 infrasettimanali e le compagini piemontesi hanno assolutamente rispettato il pronostico visto il “calcistico” 1-1 con cui si è chiuso l’incontro nei tempi regolamentari. Nel complesso meglio il Real che trova subito il vantaggio con l’ex Di Fabio abile nell’insaccare il disco alle spalle di Peruzzi proprio allo scadere della prima penalità dell’incontro (sgambetto) fischiata all’alessandrino Remotti. Questione di superiorità anche per la seconda marcatura del match che vede protagonista, sull'altro lato del campo, Marco Oddone bravo a capitalizzare l’assist del giovane Edoardo Crisci. La ripresa, sebbene gli ospiti creino molte più occasioni, finisce a reti inviolate e così si arriva all’overtime dove il Real prima spreca una superiorità numerica ereditata dalla frazione precedente, rischia poi di capitolare sulla folata offensiva di Gambin, ma trova infine il “golden goal” ancora con Di Fabio che, in mischia, devia un disco “sporco” fra i gambali di un attonito Peruzzi. Per Monleale un punticino che smuove la classifica, per Torino, dopo quello di sabato col Cittadella, un’altro mezzo passo falso considerate le ambizioni di alta classifica della formazione di coach Marcuzzi. Sabato, a Torino, prova del nove con l'arrivo della terza forza del campionato, il Ferrara.

SERIE A – I risultati della 2a Giornata (29-30 settembre e 1 ottobre)

Diavoli Vicenza - CUS Verona: 10-1 (pt.4-0)

Monleale – Real Torino: 1-2 ot (pt.1-1, st 1-1)

Lepis Piacenza – Milano Quanta: 0-14 (pt.0-4)

La classifica dopo due giornate:

Diavoli Vicenza (2) e Milano Quanta (2) 6 punti; Real Torino (2) 4 punti; CUS Verona (2) e Ghosts Padova (1) 3 punti; Cittadella HP (1) e Monleale Sportleale (2)  1 punto; Asiago Vipers (1), Lepis Piacenza (2)  e Ferrara Warriors (1) 0 punti.

Tra parentesi le gare giocate 

 

SEGUITECI

Risultati live: https://bit.ly/31DBpEV

Web TV:  https://bit.ly/31EwLqs  o  Youtube 

Su Fisr.it: https://bit.ly/2MG6oMw

Facebook: https://bit.ly/2ZnFCMX

Instagram: https://bit.ly/31JJXdo

 Twitter: https://bit.ly/2Ph9bNF

 

 

Credit foto Vanessa Zenobini